SCELTE FORZATE

22.10.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
SCELTE FORZATE
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

A 48 ore dalla sfida al Cagliari mister Italiano è già alle prese con più di un problema da risolvere, e non necessariamente legato all’attacco. Se la vicenda Vlahovic continuerà ad essere la spada di Damocle sulla testa del gruppo viola, tanto più in vista di una sfida interna che vedrà il Franchi tornare a una capienza del 75%, squalifiche e infortuni rischiano di decapitare la fantasia del tecnico, almeno in termini di scelte di formazione.

Ultima in ordine cronologico la notizia dell’infortunio di Pulgar non è esattamente la novità che Italiano attendeva, anche perché a giudicare dal tipo di stop che attende il cileno la Fiorentina potrebbe rivederlo soltanto dopo la prossima sosta di campionato, a novembre. Un ostacolo non insuperabile viste le disponibilità a centrocampo, e il bisogno di dar spazio e fiducia a Torreira, ma pur sempre un imprevisto poco gradito.

Esattamente come la squalifica che terrà fuori Sottil, altra discriminante al momento delle decisioni di formazione. Senza l’esterno espulso a Venezia l’allenatore ha già provato in allenamento Callejon e Nico Gonzalez invertendo le fasce di competenze, ma lo stesso Saponara potrebbe rappresentare la carta a sorpresa da giocare per provare a scombinare i piani di Mazzarri e di un Cagliari che a Firenze arriverà sì con un assetto coperto, ma anche con l’entusiasmo della prima vittoria stagionale raccolta nell’ultimo turno contro la Sampdoria.