LE PRIORITÀ DI MERCATO: AL PORTIERE E AL CENTRAVANTI SI AGGIUNGE IL REGISTA

23.05.2022 20:00 di Mattia Verdorale Twitter:    vedi letture
LE PRIORITÀ DI MERCATO: AL PORTIERE E AL CENTRAVANTI SI AGGIUNGE IL REGISTA
FirenzeViola.it
© foto di TuttoSalernitana.com

Con il campionato chiuso da poche ore e con un piazzamento europeo conquistato dopo cinque anni dall'ultima volta, la Fiorentina scalda i motori fuori dal terreno di gioco in vista del prossimo mercato estivo. Un banco di prova non da poco per la dirigenza viola, dato che sarà la prima sessione di calciomercato dove il duo Barone-Pradè, affiancato dal dt Burdisso, si troverà alle prese con la costruzione di una rosa che deve affrontare tre competizioni stagionali. Considerando che il lavoro da fare, per forza di cose, non sarà poco e neanche semplice, la Fiorentina sembra essersi già mossa con grande anticipo sul mercato, e dopo l'incontro già avvenuto con Italiano, sembrano essere già state individuate le priorità.

Capitolo portiere
Uno dei primi nodi che probabilmente si scioglierà è quello legato all'estremo difensore. Dragowski ha le valigie in mano e la dirigenza viola si è mossa con grande anticipo per Guglielmo Vicario che ha già dato l'ok al trasferimento in viola. E' lui l'indiziato numero uno per ricoprire il vuoto lasciato dal polacco: si sono già tenuti degli incontri tra la società viola e l’entourage del calciatore di proprietà del Cagliari e nuovi colloqui, anche con la squadra sarda, avverranno nei prossimi giorni, con la trattativa in fase molto avanzata.

L'alternativa a Biraghi e il dopo Odriozola
Sugli esterni, mentre è d'obbligo trovare un'alternativa per capitan Biraghi, ancora più complicato sarà rimpiazzare Odriozola. Il suo riscatto è sempre più lontano per via delle difficoltà legate all'ingaggio del giocatore e alle cifre dell'operazione, e per questo motivo la Fiorentina ha spostato l'attenzione su altri fronti: nei radar di Barone e Pradè c'è Bellanova del Cagliari come prima alternativa, mentre piace Lutsharel Geertruida del Feyenoord.

Dal caso Torreira all'incognita Castrovilli
A centrocampo la situazione è molto particolare. Chi sembrava essere imprescindbile, ma che nel giro di poco ha visto l'ipotesi di un addio sempre più concreta è Lucas Torreira. La notizia del mancato riscatto dell'uruguaiano, considerato un leader e un punto di partenza per la prossima stagione, non può che aver destato clamore e spaesamento. In attesa di una versione della società sui fatti accaduti (che potrebbe arrivare dalle parole del presidente Commisso nella giornata di domani), la Fiorentina si sarà già guardata intorno per trovare un'alternativa all'altezza, contando il fatto che in quel ruolo c'è Pulgar, di rientro dal prestito al Galatasary, e Amrabat che ha finito la stagione in crescendo. Probabilmente andrà trovata anche una soluzione in merito alla situazione legata a Gaetano Castrovilli, che sicuramente, a causa dell'infortunio al ginocchio, sarà indisponibile per quasi tutta la prima parte di stagione.

Il dubbio centravanti
Infine uno dei capitoli più delicati è quello dell'attaccante. La Fiorentina è intenzionata a tenere Cabral, nonostante alcuni dubbi, e a non riscattare Piatek. Il primo obiettivo per il reparto offensivo viola porta il nome di Andrea Belotti, a cui la dirigenza viola ha già fatto una proposta contrattuale. Considerando che sul tavolo del Gallo c'è anche la proposta di rinnovo del Torino, le prossime ore potrebbero dare una risposta concreta in merito al suo futuro.