LA VOLTA BUONA?

19.08.2019 13:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
LA VOLTA BUONA?

In principio è stato De Rossi. Poi Nainggolan. Adesso la Fiorentina spera che la storia di questa estate, fatta di no dettati dal cuore più che dagli stimoli, possa avere un altro esito parlando dell'obiettivo Franck Ribery. Ieri Pradè è stato chiaro: "Se vuole restare nel calcio che conta, lo aspettiamo a braccia aperte". Un'apertura degna di nota che infatti ha immediatamente fatto il giro d'Europa. L'intento era proprio questo: far capire al campione francese quanto la Fiorentina sia vogliosa di accoglierlo al Franchi per rilanciare le proprie ambizioni ma anche per legare il nome di un giocatore che ha fatto la storia del Bayern e della Nazionale francese, al nuovo corso targato Commisso

Un colpo che porti esperienza a una squadra in cerca di se stessa. Che porti cattiveria e voglia di vincere, sempre. Un profilo che sarebbe stato impossibile anche solo da nominare fino a pochi mesi fa e che ora invece pare davvero intenzionato a valutare l'ipotesi di legarsi al nuovo corso viola. Anche Montella sorrideva sornione in conferenza quando gli è stato chiesto lumi in merito a questa potenziale trattativa, sintomo che, diversamente da quanto fatto per l'ex capitano della Roma e al Ninja, le basi per trovare un accordo ci siano eccome. 

Inutile dire che alla Fiorentina serva più del "solo" Ribery, ma è anche bene ricordare cosa significherebbe portare un giocatore così affermato a Campo di Marte. Con le dovute proporzioni, si potrebbe parlare del Cristiano Ronaldo alla fiorentina. Un giocatore che sposta gli equilibri e che anche in chiave brand, rilanci da subito un progetto destinato a puntare sempre più in alto.