KHARJA, Una bocciatura che profuma di addio

20.12.2011 14:16 di  Paolo Bocchi   vedi letture
KHARJA, Una bocciatura che profuma di addio
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

La notizia è arrivata un po' a sorpresa, ma viste le recenti prestazioni non c'è da stupirsi più di tanto: Kharja non è stato convocato per la trasferta di Siena.
Arrivato in estate come sostituto designato del "ribelle" Montolivo, il centrocampista marocchino ha trovato pochissimo spazio con Sinisa Mihajlovic. Le poche volte che è stato presente, non ha mai fornito prestazioni al di sopra di una risicata sufficienza. Anzi, il più delle volte il suo contributo nella mediana viola è apparso piuttosto scarso.
Il caso dei continui spostamenti in treno con direzione Milano, scoperto da Firenzeviola.it (Leggi L'INCHIESTA DI FV, In treno con Kharja) ha, di fatto, aggravato la sua situazione, e la società viola non ha gradito.
Con l'arrivo a Firenze di Delio Rossi le gerarchie sono state azzerate, e kharja ha avuto la possibilità di conquistarsi un posto in squadra.

Ma, ancora una volta, il suo contributo in campo è stato deludente. Adesso è stato escluso dai convocati per scelta tecnica, e il suo futuro nella rosa viola appare segnato: a fine stagione le strade dell'ex genoano e della Fiorentina sono destinate a separarsi. Probabilmente nè la Fiorentina nè tantomeno il giocatore, per ovvi motivi, si strapperanno i capelli in caso di addio.