CHI IL PROSSIMO PORTIERE? GOLLINI SORPASSA VICARIO

27.05.2022 16:00 di Dimitri Conti Twitter:    vedi letture
CHI IL PROSSIMO PORTIERE? GOLLINI SORPASSA VICARIO

Il nuovo portiere della Fiorentina sarà un tema portante del calciomercato che, assieme all'arrivo del caldo, va già iniziando. Normale perciò che, con un playoff di Conference League da preparare e nonostante si sia solo a fine maggio, i pezzi stiano già cominciando a muoversi. Con Dragowski pronto a salpare in Premier, due sono i nomi ad oggi al primissimo posto sull'agenda dei dirigenti viola: da una parte Guglielmo Vicario, quest'anno in prestito all'Empoli ma di proprietà del Cagliari, dall'altra Pierluigi Gollini, pronto a rientrare all'Atalanta dopo aver giocato nel Tottenham la scorsa stagione. Se già vi abbiamo raccontato di quest'ultimo come principale antagonista del primo, profilo sul quale i viola sono ormai da tempo, quanto raccolto da FV nelle ultime ore porta a scrivere di sorpasso nelle gerarchie interne. Un punto per volta.

Fila alla porta (del Cagliari) per Vicario
Utile partire dal numero uno dell'Empoli, reduce da un campionato di alto livello (tanto da meritarsi i complimenti di Buffon) nonostante tra i più battuti della categoria. Il suo cartellino è di proprietà del Cagliari: i cugini toscani non dispongono della liquidità per esercitare il riscatto (scade il 15 giugno) senza alle spalle qualcuno disposto ad acquistarlo subito dopo e l'unica disposta in tal senso è (era) la Fiorentina, mettendo sul piatto anche i cartellini di altri giocatori (Benassi e Zurkowski, già al Castellani, più di semplici idee). Uno scenario che col passare del tempo ha perso di gradimento agli occhi dei dirigenti gigliati, non a caso intenti negli ultimi giorni a discutere maggiormente col Cagliari. La retrocessione in Serie B dei sardi, d'altronde, suggerisce possibilità di sconto: le stesse annusate da Napoli e Lazio, tra le altre. Il rischio di asta esosa, insomma, esiste.

Gollini sorpassa: Barone fa da sponsor
Meno battuta, costosa e più consolidata, la pista che porta a Pierluigi Gollini. La sua ultima stagione, in prestito al Tottenham, non è stata esaltante quanto a presenze (ha giocato solo nelle coppe) e ciò porta l'Atalanta a non poter spingere troppo in alto l'asticella delle richieste. Le possibilità di intavolare un affare con la formula del prestito, con diritto od obbligo di riscatto condizionato, aumentano poi le percentuali a favore dell'ex viola, che lasciò Firenze ancora minorenne nel 2012 per tentare il grande salto al Manchester United e che dalla sua, con un solo anno in più, ha l'aver già giocato in Europa. Con il dg Joe Barone come sponsor nel club, le sue quotazioni hanno ricevuto un netto rialzo, facendogli godere un momentaneo sorpasso nei confronti del collega tra i candidati ad affiancare Terracciano per la porta della Fiorentina nella stagione 2022/2023.