BIRAGHI VUOLE L'INTER MA COL NAPOLI SERVE ESPERIENZA SULLA FASCIA. LE ALTERNATIVE...

19.08.2019 00:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
BIRAGHI VUOLE L'INTER MA COL NAPOLI SERVE ESPERIENZA SULLA FASCIA. LE ALTERNATIVE...

Biraghi vuole l'Inter. Una occasione importante per giocare la Champions con i nerazzurri e la Fiorentina vuole accontentarlo, complice un feeling tiepido con i tifosi viola nonostante il terzino sia nel giro della Nazionale e giochi titolare da quando è arrivato a Firenze. Ma, ha specificato Pradè dopo la partita con il Monza, andrà all'Inter solo alle condizioni della Fiorentina. Questione di tempo dunque perché l'unica contropartita che la Fiorentina gradiva era Dalbert che preferisce la Francia e dunque le due società dovranno mettersi a tavolino a studiare il prezzo e la formula giusti. Il calciomercato è ancora lungo ed entra ora nel vivo ma il tempo è poco se si pensa che sabato arriva il Napoli al Franchi e l'idea di affrontarlo con gli esterni di ieri sera fa paura, soprattutto se Lirola non dovesse riprendersi (non che Venuti abbia fatto male, ben inteso). In campo c'era una linea difensiva giovanissima anche se con il Napoli rientrerà l'esperto Pezzella al posto (probabilmente) di Ranieri.

Se dunque Biraghi dovesse lasciare Firenze prima di sabato o non avrà comunque la testa al mercato, a sinistra toccherà ancora a Terzic scendere in campo (o Ranieri spostato sulla fascia) che in fase di copertura non ha dato segnali confortanti. Bene in fase di spinta ma con gli esterni fortissimi del Napoli c'è poco da spingere e molto da arginare, serve esperienza, quantità e qualità. Intanto Prade in cima alla lista, con l'avallo di Montella al quale il difensore piace, ha messo Adam Masina, ex Bologna che al Watford non ha trovato troppo spazio, chiuso da Holebas. Il giocatore già accostato ai viola in passato, potrebbe dunque tornare in Italia dopo una sola stagione con i buoni uffici di Pradè e Ducci con Pozzo. Gli altri nomi restano quelli di Bonifazi (ma il Torino non ha fretta, a differenza dei viola) e Murru (già portato da Pradè alla Samp, dove però ieri sera ha giocato titolare in Coppa) ma il ds continua a scandagliare il mercato in cerca di esperienza e affidabilità da dare in fretta al suo allenatore per la fascia.