SCONCERTI A FV, Nicchi venga punito dalla FIGC

07.02.2020 22:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
SCONCERTI A FV, Nicchi venga punito dalla FIGC

Il decano del giornalismo, Mario Sconcerti è intervenuto durante la puntata odierna di "Garrisca al Vento!", programma a cura di FirenzeViola.it in onda su Italia7, per parlare delle tematiche più attuali in casa gigliata: "Le parole di Commisso sono state esagerate. Non si può parlare di porcherie altrimenti è necessario fare nomi e cognomi e così si va in tribunale. Non si può offendere la gente. La cosa più esagerata e clamorosa l'ha detto però Marcello Nicchi. A nome di tutti gli arbitri egli ha detto che essi sono disgustati dalle parole di Commisso. Lui non si può permettere di dire queste cose. Perché lui è un super partes e non si è reso conto di cosa ha detto. Non si può essere arbitrati da giudici che si sentono in diritto di essere disgustati. Il giudice non dice niente, esamina ed emette. Nel momento in cui ammette di essere disgustato finisce l'imparzialità del giudice. E il giudice stesso. Io chiedo ufficilmente alla Federcalcio di punire Nicchi come anche lo stesso Commisso. Ma Nicchi ha una pena più grave perché è un giudice".

Sugli arbitri: "Sarebbe l'ora di capire come funziona il mondo degli arbitri. Essi non possono complottare perché sono ognuno nemico dell'altro, sono soli. E ognguno s'augura che all'altro arbitri male. L'arbitro che verrà a Firenze sa che lì sono state dette delle cose sbagliate e di certo non vuole che si vengano ad aggiungere altre cose sbagliate. La Fiorentina diventerebbe una rompi coglioni per gli arbitri, una squadra da essere messe a posto. Il complotto è una cosa a cui ambiscono i tifosi. Dà importanza ai tifosi. C'è la simpatia o l'antipatia del singolo arbitro verso cose fatte da quella dirigenza o da quell'allenatore".