PERINETTI A FV, DRAGOWSKI? L'ACCORDO SI PUÒ TROVARE. CHIESA-COMMISSO...

09.07.2019 12:24 di Lorenzo Di Benedetto Twitter:    Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
PERINETTI A FV, DRAGOWSKI? L'ACCORDO SI PUÒ TROVARE. CHIESA-COMMISSO...

Il direttore sportivo, Giorgio Perinetti, è intervenuto a TMW Radio durante la trasmissione Garrisca al Vento: "Al di là dell'entusiasmo di Commisso dobbiamo fare i conti con la realtà. Ci sono tante situazioni da sistemare e poi dovrà essere accontentato anche Montella che ha detto di aspettarsi alcuni giocatori. Servono calciatori funzionali al suo progetto".

L'ha convinta la mossa di confermare Montella?
"È tornato a Firenze e ha avuto mesi orribili. Entrare in corsa non è mai semplice, nella sua prima esperienza ha fatto benissimo e si trova alla grande con Pradè. Può fare bene, c'è il giusto entusiasmo".

Riuscirà la Fiorentina a trattenere Chiesa?
"Molto dipenderà dalle offerte, adesso poi i giovani calciatori vogliono bruciare le tappe. In tutto questo Chiesa ha una famiglia sana che sa consigliarlo, ha un genitore con la testa sulle spalle. Commisso vuole tenerlo, ha una visione romantica del calcio ma adesso il calcio è business. Lo abbiamo visto con Bernardeschi anche, poteva restare un anno ma poi è andato subito alla Juventus".

Possibile che Chiesa poi resti a Firenze?
"Le possibilità ci sono, il passaggio in una grande crea guadagno al giocatore e alla società, ma sotto il profilo personale può servire a Chiesa un anno in più per completarsi. Non serve fretta e Chiesa non deve avere la smania di andarsene. Romero e Radu per esempio resteranno al Genoa un altro anno, nonostante siano di Inter e Juventus".

Veretout sceglierà dove andare?
"La volontà del giocatore conta più di tutto. Ci sono tre società importanti che lo cercano e alla fine sceglierà lui. È chiaro che la Fiorentina proverà a fare le sue valutazioni ma Veretuot dirà la sua".

Come vedrebbe Kouame alla Fiorentina?
"Andreazoli vuole tenerlo ma ci sono Bologna e Torino su di lui. Non so se la Fiorentina è interessata ma può fare bene da molte parti, sempre che riesca a migliorarsi ancora. Parliamo di un attaccante che ha vinto tanti duelli aerei, è fortissimo di testa e sa concludere. L'anno scorso ha messo in crisi uno come Koulibaly, non so se mi spiego".

Come valuta il caso Dragowski?
"Il ragazzo ha fatto cose strabilianti a Empoli, il fatto che voglia guadagnare di più è normale, nonostante i contratti firmati da poco. Non riguarda solo Dragowski, ha qualità importanti ma staremo a vedere cosa succederà. Se i parametri non sono quelli giusti e ci sono richieste la Fiorentina troverà un altro portiere. Dispiacerebbe però non vedere Dragowski giocare nella squadra che lo ha portato in Italia. L'accordo alla fine si può trovare, anche con i bonus. Lo avevo visto molti anni fa, quando ero fermo e lo avevo proposto a un club italiano ma non fui ascoltato".