BELLINAZZO A FV, Per Commisso limiti dal FFP

25.05.2019 13:55 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
BELLINAZZO A FV, Per Commisso limiti dal FFP

Una notizia ha scosso il mondo Fiorentina: il magnate Rocco Commisso sarebbe vicinissimo all'acquisto del club. Per capire meglio la situazione e il personaggio in questione, FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva l'esperto di questioni finanziarie legate al calcio, scrittore e già firma de Il Sole 24 OreMarco Bellinazzo.

La posizione di Commisso la convince? 
"Direi di sì. Soprattutto la posizione della società lascia capire che siamo ad una svolta. Il fatto che i Della Valle non smentiscano indica che l'offerta c'è e Commisso potrebbe davvero acquistare la Fiorentina. Ha un'azienda importante che opera nel campo dell'entertainment, il che si confà al calcio. In più è già un proprietario: risponde perfettamente alla figura che investe con oculatezza su un business come quello sportivo. Però va fatto un discorso ai tifosi".

Prego.
"Con le regole del Fair Play Finanziario oggi un magnate - per quanto possa essere ricco - non può investire tutto e subito. Le regole UEFA prevedono che si possa investire un terzo degli introiti che derivano da pubblicità, merchandising eccetera eccetera. Essendo che al momento la Fiorentina ha 100 milioni circa di introiti, la cifra da spendere non potrebbe essere superiore ai 30 milioni più o meno. In attesa che magari vengano investiti soldi in comparti che faranno crescere gli introiti".

Ad esempio?
"Mi viene in mente soprattutto lo stadio. Parliamo di un personaggio che ha quasi 5 miliardi di fatturato: ha la potenza per poter portare a termine il progetto.  Una proprietà forte può dare una botta. Parliamo di una persona accreditata di quasi 5 miliardi di dollari. . La cosa importante da far capire è che non può cambiare dall'oggi al domani perché c'è il FFP e devono aumentare i ricavi. Il problema vero è che alla Fiorentina ci sono ricavi solo dalle plusvalenze. Basta pensare a quello che accade a Bologna, dove un miliardario come Saputo non riesce ad intervenire economicamente per questi stessi problemi".