ATZORI A FV: "ITALIANO HA UN GRANDE VANTAGGIO: PIACE AI GIOCATORI"

24.06.2021 16:00 di Riccardo Barlacchi Twitter:    vedi letture
ATZORI A FV: "ITALIANO HA UN GRANDE VANTAGGIO: PIACE AI GIOCATORI"
FirenzeViola.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Vincenzo Italiano è l'uomo più discusso del momento dalle parti di Firenze, che nel frattempo freme nell'attesa di poter abbracciare un nuovo tecnico in vista di una nuova stagione che si sta avvicinando sempre più velocemente, ma soprattutto di un ritiro alle porte. Per discutere della figura del tecnico di Karlsruhe, ha intercettato in esclusiva Gianluca Atzori, ex tecnico dello Spezia. Ecco che cosa ci ha raccontato:

Mister, cosa si aspetta da Italiano alla Fiorentina?
"È tra i tecnici più bravi che abbiamo in Italia. Anche con una squadra di provincia, senza sminuire lo Spezia, è riuscito a ottenere molti likes. Piace a tutti. Esprime un calcio molto bello. Penso che la Fiorentina voglia portare avanti questa idea di gioco tutta di Italiano. È un tecnico che negli ultimi 4 anni ha fatto molto bene”.

Cosa le piace di più del suo collega?
“Apprezzo il fatto che il suo gioco sia palpabile. Si vede chiaramente la sua espressione. È propositivo, crea occasioni. Tutto magnifico. Vedere il suo Trapani o il suo Spezia, cambia poco, è la stessa cosa. Ha idee ben chiare”.

Pensa sia il tecnico giusto per far ripartire un ciclo vincente?
“Forse è presto per dirlo. Di certo, in questo momento, ha dimostrato tanto. Quindi si merita questa chance. Se a Firenze riuscirà a fare quello che ha fatto nei primi anni di carriera ci sarà da divertirsi. La realtà è che ai giocatori Italiano piace e piacciono anche le sue idee. Per un allenatore un vantaggio simile è determinante”.

Quindi Firenze non può far altro che innamorarsene?
"Penso proprio di sì".

Insomma, crede che la Fiorentina abbia fatto un bel colpo per rimediare all'affaire Gattuso?
“Sono molto dispiaciuto per la vicenda Gattuso. Queste cose nel calcio non dovrebbero essere comuni. È stata una brutta cosa da vedere, soprattutto per i tifosi, non tanto per l’interno della società, e io ne ho viste di cotte e di crude... Da fuori non è stato un bel messaggio, una pessima figura sia per la Fiorentina, sia per Gattuso. Ora entrambi prenderanno le loro strade”.