PRUZZO, Florenzi paga il suo ruolo di dodicesimo

14.11.2019 20:40 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: TuttoMercatoWeb.com
© foto di Mourad Balti Touati/Photoviews
PRUZZO, Florenzi paga il suo ruolo di dodicesimo

Lo scarso utilizzo di questo avvio di stagione potrebbe essere il preludio di un addio di Alessandro Florenzi alla Roma. Le pretendenti del resto non mancano per l'esterno classe '91 e Fonseca non sembra effettivamente ritenerlo fondamentale nello scacchiere della squadra. "E' una situazione da valutare", dice il bomber Roberto Pruzzo a TMW. "Florenzi dovrà decidere se fare il comprimario o trovare una soluzione fuori dalla Roma"

Per lui si sta parlando di varie ipotesi tra cui Fiorentina e Inter. Che ne pensa?
"E' un giocatore che ha determinate caratteristiche. L'allenatore della Roma non lo ritiene adatto per fare il terzino, ruolo in cui sono stati provati vari calciatori. In altre posizioni evidentemente ci sono calciatori che vengono ritenuti superiori. Detto questo, ci sono giocatori che non giocano nelle loro squadre e che poi vanno in Nazionale e si esprimono molto bene. Chi lo prende, acquista un buon giocatore che ripeto ha determinate caratteristiche"

Florenzi paga il fatto di non essere uno specialista di nessun ruolo?
"Può darsi. Forse essere il miglior dodicesimo di una squadra è come nel basket: essendo sempre il sesto rischi di trovarti fuori. Certo, passare da titolare a terza riserva colpisce. Peraltro qui a Roma si vocifera di un confonoto duro con l'allenatore, ma francamente non saprei dire o aggiungere niente".

Quale potrebbe essere il ruolo più adatto per lui?
"Credo possa giocar bene dalla cintola in su. Lo vedo esterno di centrocampo in un 4-4-2, un'ala come di quelle che c'erano una volta".

Sarebbe un altro prodotto del settore giovanile e di lunga militanza giallorossa che se ne andrebbe...
"Sì, ma fa parte delle regole del calcio dal 2000 in poi. Credo che anche il tifoso più accanito se ne faccia una ragione, senza dimenticare che con una parte dei sostenitori ci sono state anche alcune discussioni".