ITALIANO (S. STAMPA), Tifosi mi hanno regalato una maglia

03.12.2023 17:45 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: dall'Artemio Franchi, Giacomo Galassi
ITALIANO (S. STAMPA), Tifosi mi hanno regalato una maglia
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Dopo la vittoria contro la Salernitana, Vincenzo Italiano ha parlato così in conferenza stampa: "Gli interpreti oggi si sono rivelati giusti perché lì davanti finalmente qualcuno ha avuto la freddezza, il piede caldo che a volte è mancato. Quando ti comporti come Beltran e Sottil, le partite le vinci. È mancato il guizzo di Ikoné ma il portiere ha fatto delle grandi parate, però è l'approccio alla partita che mi è piaciuto tantissimo. La classifica aveva bisogno di una prestazione così, non potevamo perdere altri punti e i ragazzi sono stati super. Alcuni non sono neanche usciti tra venerdì e sabato, l'abbiamo preparata in mezzo allenamento e il gruppo rema tutto dalla stessa parte. Sono molto felice".

Le prestazioni di Kayode e Arthur?
"Avere un calciatore nel proprio ruolo come Kayo ti dà più vantaggi in tutto. Quello che mi fa piacere è che ha recuperato davvero bene, complimenti ai fisioterapisti e al dottore perché aveva una caviglia non bella. Oggi è stato davvero bravo a interpretare una gara non facile. Arthur deve lavorare su questi livelli, sa che per noi è importante. Deve mostrare le sue doti in un calcio che gli può dare vantaggio con il palleggio. Secondo me può fare ancora di più, al pari di Maxime che sta crescendo e cambiando atteggiamento".

I 102 gol nel 2023?
"Un bellissimo dato. Ci eravamo un po' inceppati ma ora stiamo di nuovo facendo belle prestazioni, siamo riusciti anche a far segnare chi non aveva siglato quest'anno. Questo record è un traguardo straordinario, che possiamo anche rimpolpare".

E i 23 punti?
"Questa squadra deve trovare continuità ed equilibrio perché a volte abbiamo pause che possiamo evitare. Se vogliamo stare attaccati alle prime sei dobbiamo fare solo questo tipo di prestazione".

Cosa le hanno regalato? E un pensiero sulla Coppa Italia.
"Alcuni tifosi mi hanno regalato una maglia. C'è gente alle mie spalle che prova stima e li ringrazio per il loro sostegno. Mercoledì torniamo in Coppa Italia, teniamo molto a passare il turno. Poco da gioire: da domani si lavora per preparare il Parma. Non c'è tempo".