D'AVERSA, Ieri mi sono commosso con mio figlio

20.05.2019 11:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
D'AVERSA, Ieri mi sono commosso con mio figlio

Ospite di Radio Rai 1, il tecnico del Parma Roberto D'Aversa ha parlato della salvezza colta ieri contro la Fiorentina. Ecco un estratto delle sue parole da ParmaLive.com: "La commozione c'è stata perché c'era mio figlio in tribuna e vedendolo piangere mi sono commosso. La soddisfazione per aver raggiunto un obiettivo è enorme, non abbiamo mai lottato nelle zone basse ma purtroppo nel finale ci siamo ritrovati a soffrire. Nel calcio di scontato però non c'è nulla. Il mio futuro? Non abbiamo ancora parlato di nulla, giustamente. Il problema non me lo sono posto, ho un altro anno di contratto e insieme alla nuova società abbiamo fatto un percorso straordinario. Credo che andrà fatta una programmazione con la società, che dovrà proporre un progetto di miglioramento ed essere convinta di andare avanti con l'allenatore. Parma è una piazza importante che merita un miglioramento, tutti siamo ambiziosi, quindi non credo che ci saranno problemi. Il VAR?La tecnologia ha aiutato e limitato gli errori, quello che va migliorato è il fallo di mano, c'è troppa soggettività ma non dipende dagli arbitri ma da chi fa le regole e da le direttive. Non tutti la pensano alla stessa maniera e magari non si accetta la decisione per questo. La chiamata a gettone? L'NBA può insegnare".