D'AVERSA, Domani una finale. Viola hanno qualità

18.05.2019 14:40 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
D'AVERSA, Domani una finale. Viola hanno qualità

Il tecnico del Parma Roberto D'Aversa ha così presentato in conferenza stampa la sfida di domani contro la Fiorentina: "La squadra in settimana ha alimentato quella fiammella affinché possa avere il fuoco dentro per affrontare al meglio la sfida di domani. Siamo consapevoli della sua importanza, dobbiamo affrontarla come una finale. Pensiamo solo alla Fiorentina. Sono tutti convocati, poi chiaramente ci saranno squalifiche e assenze per infortuni. Inglese è convocato ma non è disponibile, si è fatto male questa mattina. Kucka? Stamattina ha lavorato con la squadra, Siligardi ha fatto differenziato. Ciò che mi preme però è l'importanza della squadra, ognuno di noi deve pensare a fare una grande prestazione. Squalifica di Alves? Si è allenato con tutto il gruppo, potremmo cambiare qualcosa ma deciderò domani. A questo punto del campionato però non conta tanto l'aspetto tattico, quanto l'interpretazione della gara. Sottoscrivo le parole di Lucarelli, la Fiorentina deve giocare contro una città intera. L'Empoli? L'unico pensiero è di affrontare il nostro impegno come se fosse una finale. La Fiorentina ha avuto difficoltà a livello di risultati, ma è una squadra di qualità, con giocatori come Muriel e Chiesa. Nostra preparazione? Abbiamo lavorato giorno dopo giorno, partendo da un aspetto psicologico non idilliaco. Noi possiamo determinare la prestazione, non il risultato: si è lavorato per far sì che ci sia la prestazione. La Fiorentina? A loro manca la vittoria da tanto tempo, ma sono praticamente salvi. Con Montella hanno alternato alcune prestazioni, a volte hanno fatto meglio nel primo tempo, altre volte nel secondo. Noi sappiamo l'importanza della partita, dobbiamo ragionare solo su quello, indipendentemente dagli altri. Come detto hanno giocatori importanti, recuperano anche Veretout: il campionato ha dimostrato che hanno avuto delle difficoltà, sta a noi cercare di sfruttarle".