RIBERY E QUELL'ABBRACCIO CON COMMISSO: PRIMA LA SALVEZZA POI IL FUTURO

13.04.2021 19:30 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
RIBERY E QUELL'ABBRACCIO CON COMMISSO: PRIMA LA SALVEZZA POI IL FUTURO

E' stato un bellissimo e sentito abbraccio quello scambiato tra Franck Ribery e Rocco Commisso prima della gara con l'Atalanta. Un abbraccio significativo, un saluto caloroso immortalato da tutti che può significare molto, e che ha reso pubblico un legame forte tra due persone che si stimano reciprocamente e che probabilmente a breve dovranno decidere se separarsi oppure continuare insieme. Il contratto di Ribery scade il prossimo 30 giugno e il tempo per parlare di rinnovo stringe.

Nelle ultime settimane anche le parole dell'agente italiano Davide Lippi hanno lasciato aperto qualche spiraglio su una possibile permanenza, e nonostante le insistenti voci dalla Germania che spingono il francese verso un ritorno in Bundesliga, il rinnovo non sembra essere più così lontano. L'ingaggio è pesante, dovrò essere modellato e per questo un incontro tra le parti ci sarà, probabilmente a salvezza conquistata.

Le prossime due partite con Sassuolo e Verona, due squadre che giocano bene ma senza più reali obiettivi, potrebbero essere le giuste occasioni per portare a casa quei pochi punti-salvezza decisivi. Con Ribery protagonista, che ritornerà in campo dopo la squalifica, e che vorrà portare la Fiorentina e Rocco Commisso in acque tranquille il prima possibile per poi parlare di futuro. A partire da quell'abbraccio che potrebbe essere la giusta cartolina con vista rinnovo.