MONTELLA, GOMEZ TORNERÀ PRESTO, SU MARIN E BENITEZ...

08.11.2014 10:16 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
MONTELLA, GOMEZ TORNERÀ PRESTO, SU MARIN E BENITEZ...
FirenzeViola.it
© foto di foto Federico De Luca

Vigilia di Fiorentina-Napoli, una partita quantomai fondamentale per Vincenzo Montella in ottica terzo posto. Contro la squadra di Benitez, infatti, ci sono in palio i punti indispensabili per mantere vive le speranze di un piazzamento Champions. Queste le parole del tecnico viola, intervenuto stamani in conferenza stampa:

Sulla partita di domani: "E' importante come era importante quella di giovedì. La nostra classifica è deficitaria, ma il Napoli sta bene. Sarà stimolante per noi".

Su Marin: "Marin mi è piaciuto molto per come entrato in partita. Ogni partita però è diversa così come è diverso il livello degli avverasri. Deve crescere ancora molto a livello di tenuta fisica".

Su Gomez: "Deve stare tranquillo, c'è la fiducia di tutti. Tornerà presto il giocatore che abbiamo comprato e sognato tutti".

Su Basanta e Pasqual: "Hanno avuto un buon minutaggio, avranno modo di dire la loro anche in campionato".

Sulle scelte di Benitez: "Lo stimo, ma oggi non parlo di Benitez, visto che ci ha snobbato non parlando in conferenza stampa".

Sulla qualificazione in Europa League: "Ci dà una maggiore convinzione anche in campionato, anche se avrei voluto chiuderla da primi in classifica. E' comunque un bel traguardo esserci riusciti con due turni d'anticipo".

Sull'attacco di Fiorentina e Napoli: "Il nostro è indecifrabile, visto che non ho mai avuto la possibiltà di allenarlo al completo. Quello del Napoli è un attacco formidabile, da Higuain a Mertens che mi piace tantissimo. Hanno tante qualità, con tante possibilità di scelta e ben assemblati. Probabilmente sono migliori di noi, anche per quello che riguarda il numero di attaccanti".

Ancora su Gomez: "Si vede che ha volontà e abnegazione, anche in allenamento. Sicuramente la mancanza di gol potrebbe fargli perdere convinzione, ma non deve perché è sulla strada giusta. In termini pratici, lui viene da un infortunio e in genere la condizione viene soltanto dopo tre partite giocate".

Sulle frasi di Pizarro: "Può darsi che abbia voluto parlare anche per sé stesso. E' un giocatore straordinario, che anagraficamente sta andando verso fine carriera, ma per noi è fondamentale. Corre a volte dei rischi, la glielo chiediamo anche noi, serve a far giocare meglio la squadra".

Sulla partita contro il Napoli come una rivincita: "Sicuramente sono arrivati in Champions, o sarebbe meglio dire mezza Champions (vista l'eliminazione ai preliminari, ndr), per merito. Complimenti a loro. Certo la partita in casa dell'anno scorso mi brucia tantissimo, così come la finale di Coppa Italia. Ma non c'è nessun motivo di rivalsa extra-calcistica".

Sulla gara di domani: "Si affronatano due squadre che vogliono vinecere, entrambe metteranno in campo il loro gioco. Dobbiamo stare attenti alle loro ripartenze, perché in questi casi sono devastanti".

Su Vargas: "Sono molto contento del suo rendimento e comportamneto, ha una personalità importante per la nostra squadra. Ha carattiristiche differenti rispetto ad altri nel suo ruolo, è importante per noi".

Su Mati Fernandez e il suo presunto rifiuto verso la Nazionale cilena: "Sta bene, era già disponibile settimana scorsa. La Nazionale? Stava male, era infortunato e ha pensato a guarire in vista della nuova stagione. Credo abbia fatto bene".