INTRIGHI ROMANI

10.08.2020 00:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
INTRIGHI ROMANI

Il mercato non è solo quello dei calciatori, soprattutto nei tempi moderni, anche quello dei dirigenti anima e non poco il nostro campionato. A sorpresa Carli ha lasciato il Cagliari, Faggiano ha accettato la proposta del Genoa e Corvino è tornato a lavoro nella sua Lecce. Le voci degli ultimi giorni hanno anche coinvolto uno dei dirigenti viola, ovvero Daniele Pradè, finito nel mirino del nuovo corso romano targato Dan Friedkin. L'attuale ds della Fiorentina ha già vissuto a Trigoria più di 10 anni lavorativi, esattamente fino al 2011, e ovviamente ha mantenuto sempre stretti contatti con l'ambiente giallorosso. 

In realtà pare che la sua candidatura ancora non sia decollata, ma che piuttosto ci siano stati contatti indiretti, tramite qualche intermediario che avrebbe proposto il suo nome come ottimo per riprendere in mano anche un discorso politico all'interno del club romanista. Da Firenze le smentite sono secche, anche se il principale candidato, ovvero il ds della Juventus Fabio Paratici, sembra destinato a restare alla guida dei bianconeri, almeno per questa stagione  lasciando in quota anche il nome di Pradè. Pare difficile però che Commisso lasci partire il proprio direttore sportivo a pochi giorni dall'inizio ufficiale del calciomercato e dunque, a meno di colpi di scena clamorosi non preventivati dalle parti del Viale Fanti, non ci saranno stravolgimenti nell'area tecnica viola.