IDEE CHIARE MA MANCA ANCORA IL BUDGET

07.08.2020 00:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
IDEE CHIARE MA MANCA ANCORA IL BUDGET
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Con Amrabat già viola, la Fiorentina deve ancora fare il punto sul mercato anche se in linea di massima quali sono le necessità e i ruoli più scoperti dirigenza e Iachini ne hanno già parlato ma sui nomi nessuno si sbilancia in attesa del budget che verrà comunicato dalla proprietà. Il tecnico si aspetta un elemento per reparto che rinforzi una squadra che in fin dei conti con lui ha fatto un ottimo percorso: un difensore, un attaccante e un centrocampista con le carattertistiche di Badelj capace di giocare anche in un centrocampo a due, per ripetere un 3-4-3 da cui Iachini vorrebbe ripartire. Certo il modulo dipenderà anche dal tipo di attaccante che arriverà e dal fatto di avere un centravanti di peso che tolga troppe responsabilità sotto rete ai più giovani. Oltre ai tre innesti di base, il mercato dipenderà poi dalle cessioni, che Iachini si aspetta vengano coperte adeguatamente, in particolare se dovesse partire Federico Chiesa.

Con la difesa ok (come raccontato da Firenzeviola - LEGGI QUI - il tecnico avrebbe chiesto di non cedere i tre titolari), l'attacco resta il punto nevralgico ma i nomi dipenderanno appunto dal budget che la proprietà ha intenzione di mettere a disposizione. Certo il presidente si aspetta anche che vengano ceduti gli esuberi per permettere di reinvestire soldi sul mercato: ben 34 nella lista di Pradè più qualche primavera. Compito dunque non semplice. Ma dai soldi a disposizione complessivamente dipenderanno i nomi sui cui potrà andare la coppia Barone-Pradè, sia come cartellini sia soprattutto come monte ingaggi complessivo. Certo è che Iachini si aspetta giocatori già pronti per la serie A, pescati magari proprio in Italia o che ci abbiano giocato e la conoscano, per evitare tempi lunghi di adattamento (alla Pedro, la scorsa estate, insomma).