DIAMO A BEPPE QUEL CHE È DI BEPPE

06.07.2020 20:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
DIAMO A BEPPE QUEL CHE È DI BEPPE

Sono state tante le critiche per Giuseppe Iachini in questo periodo nel quale la Fiorentina ha faticato a trovare la vittoria ed i tre punti ed il tecnico le ha sempre metabolizzate ed accettate nel giusto modo, senza mai cercare troppi alibi e prendendosi le sue responsabilità. Il successo contro il Parma di ieri sera, pur non avendo espresso un gioco spumeggiante e piacevole, ha rappresentato anche un piccolo riscatto per l'allenatore viola perché maturato in una partita nella quale, con coraggio vista la classifica e l'andamento stagionale, ha rivoluzionato la formazione iniziale. Esclusioni eccellenti come quelle di Federico Chiesa e Gaetano Castrovilli, ma anche le assenze di Bartlomiej Dragowski, Pol Lirola e Martin Caceres hanno un po' stupito e destato scalpore.

Una rivincita per Iachini che ha il sapore di salvezza dato che, a 8 giornate dal termine del campionato, sono adesso 9 le lunghezze di vantaggio sul Lecce, primo delle retrocesse. Il prossimo avversario della Fiorentina sarà il Cagliari al Franchi e le complicazioni che dovrà affrontare il tecnico gigliato non sono poche a partire dall'infortunio di Marco Benassi (attesa per il responso, ma sarà uno stop importante), passando per la squalifica del capitano German Pezzella, fino ad arrivare alla spinosa vicenda che riguarda Franck Ribery, molto scosso dopo il furto subito nella sua abitazione di Bagno a Ripoli. Le decisioni di Iachini saranno dunque condizionate dalle assenze che, per forza di cose, influenzeranno lo schieramento dei viola e potrebbero anche costringere il marchigiano a cambiare modulo in difesa.

Dopo giornate complicate serve anche riconoscere i giusti meriti di un allenatore che sta portando avanti un obiettivo ed un compito facendo anche i conti con le insistenti voci sul suo futuro e quello della panchina dei viola in una settimana che per i gigliati era stata a dir poco incandescente con l'indiscrezione relativa a Daniele De Rossi che sicuramente aveva un po' destabilizzato l'ambiente e l'ex mister dell'Empoli. Mercoledì sarà di nuovo Serie A, sarà di nuovo Fiorentina e presto si capirà se sarà anche nuovamente vittoria oppure no.