BENASSI, Un capocannoniere che non incide

21.04.2019 21:00 di Giulio Falciai   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
BENASSI, Un capocannoniere che non incide

Sulla carta i numeri di Marco Benassi, 9 gol in 31 presenze, sono sicuramente eccellenti, soprattutto per un centrocampista. Nella prima parte della stagione viola, quando l’attacco della Fiorentina faticava molto a segnare, era addirittura il capocannoniere della squadra. Con l’arrivo di Muriel, però,è stato quasi raggiunto dal colombiano, attualmente ad otto gol tra campionato e Coppa Italia e superato dal gioiello viola Federico Chiesa, il classe ‘97 ha, per il momento, totalizzato 12 reti. 

Nonostante questo gran numero di gol, però, il centrocampista ex Torino non è mai riuscito ad incidere davvero in maglia viola. Prestazioni insufficienti e vari errori tecnici non hanno mai fatto brillare fino in fondo Benassi. Ad accorgersene è stato anche il ct della Nazionale italiana, Roberto Mancini, che, infatti, ha deciso di lasciarlo sempre fuori dai convocati negli ultimi impegno dell’Italia. 

Sarà compito, quindi, del classe ‘94 di dimostrare, al di là delle molti reti segnate,  di saper incidere in partite importanti e di valere i 10 milioni spesi dalla Fiorentina, due estati fa, per strapparlo al Torino. La gara di giovedì contro l’Atalanta, quindi, potrà essere una ghiotta occasione per dare prova di essere sì un capocannoniere ma che sa anche incidere.