A.A.A. PUNTA CERCASI: IL PROFILO E LA SITUAZIONE

10.08.2020 15:01 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
A.A.A. PUNTA CERCASI: IL PROFILO E LA SITUAZIONE

AAA centravanti cercasi. La necessità della squadra viola è trovare un rinforzo per il reparto d'attacco, per avere più gol a disposizione. Nelle ultime partite, però contro squadre che non avevano più niente da chiedere alla classifica, in realtà qualche gol in più si è visto ma è indubbio che durante la stagione si sia notata la falla proprio in quel reparto. Così la società è all'opera per mettere esperienza sotto rete, visto che Iachini ha sempre giustificato i suoi attaccanti per l'età, come se i gol mancati o spesso letteralmente mangiati fossero colpa di errori di gioventù. Esperienza di età, di gol e di serie A insomma le caratteristiche della punta -italiana o che conosca la serie A -cercata dal tecnico. I nomi usciti in queste settimane sono diversi ma alla fine ruotano intorno a questi tre: Belotti, Piatek e Milik con Dzeko un sogno proibito sia per l'ingaggio che per la mancanza di una vetrina internazionale. Su Mandzukic invece l'agente garantisce che non c'è mai stato alcun contatto e quindi il nome è rimasto a livello di suggestione.

Se c'è un reparto dove investire di più in ingaggi (da tenere sempre sotto controllo per il FFP richiamato anche da Commisso nelle ultime interviste rilasciate) probabilmente è quello avanzato, soprattutto se verrà ceduto Chiesa (in quel caso servirà anche un esterno) ma l'attaccante giallorosso è fuori budget e difficilmente si abbasserebbe l'ingaggio per venire a Firenze. Gli ostacoli di altro genere però non mancano neanche per chi ha un ingaggio meno esoso e ha l'ok del tecnico viola. Ad esempio per Belotti è il Torino a sparare alto. Così come per Milik il Napoli ha aperto un'asta in cui vuole guadagnare o avere giocatori in cambio ma a parte questo l'attaccante polacco mette in cima alle sue preferenze la Juventus, difficile fargli cambiare idea per una squadra senza grandi obiettivi e con ingaggi inferiori. Ma la Fiorentina ci prova eccome ad inserirsi, soprattutto se la Juve non dovesse accontentare il Napoli nelle contropartite. Per Piatek, ora all'Herta Berlino, la strada è meno in salita ma per ora non c'è che qualche sondaggio. 

In base a chi arriverà andrà rivisto anche qualcosa nel reparto: chi lascerà Firenze? Con Kouamè che ha fatto subito vedere di che pasta è fatto nonostante fosse reduce da un grave infortunio, a muoversi sarà uno tra Cutrone e Vlahovic. La scelta non è semplice per tutta una serie di valutazioni. Dall'entourage dell'ex Wolves filtra che per ora il giocatore non si muoverà da Firenze, forte di un altro anno di prestito, mentre su Vlahovic c'è una riflessione se sia meglio farlo andare in prestito o farlo crescere sotto l'ala protettiva di un bommber vero, con l'intrigo tra l'altro di un rinnovo non semplice da raggiungere per le alte richieste del giocatore stesso. La situazione insomma per ora è in stand-by ma il mercato, si sa, è appena iniziato (quello ufficiale addirittura inizierà a settembre) ma intorno al 20 le squadre riprenderanno a lavorare e stavolta a scalpitare è Iachini.