REBIC: FIRENZE SCELTA VINCENTE. PUNTIAMO IN ALTO

12.09.2013 16:06 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 7148 volte
REBIC: FIRENZE SCELTA VINCENTE. PUNTIAMO IN ALTO

Conferenza stampa di presentazione di Ante Rebic: il croato classe '93 viene introdotto in sala stampa dal club manager Vincenzo Guerini.

Queste le parole del dirigente viola: "Ho il piacere di presentarmi questo ennesimo investimento fatto dalla società per il futuro. Quando si parla di giovani il rischio c'è sempre ma noi siamo convinti di aver preso un ragazzo in prospettiva molto importante. È stato voluto fortemente dal presidente Cogningi. Dovremo dargli tempo di ambientarsi per conoscere la lingua ed ambientarsi".

Ecco le parole di Rebic.

Sul ruolo: "Non parlo del mio ruolo, ma solo dei miei punti di forza: la velocità e l'aggressività sono le mie più grandi qualità".

Sulla scelta di Firenze: "Considero la Fiorentina come una scelta per migliorare la mia carriera. Sono contento che ci sia concorrenza perché a Spalato non c'era e qui sì".

Sul suo ruolo in campo ancora: "In Nazionale ho giocato come centravanti nel 4-4-2, ma di norma sono un esterno sinistro".

Sul paragone con Boksic: "Ero giovane quando giocava lui, so qual è il valore del calciatore ma ho caratteristiche diverse da lui".

Sulla Fiorentina in Croazia: "Ho scelto Firenze e la Fiorentina d'accordo con lo Spalato perché mi sembra che ci sia una grande tradizione di giocatori dei Balcani. Spero di dare una grande mano a questo gruppo".

Sulla scelta della maglia numero 9: "Non sapevo fosse la maglia di Batistuta, ma sono cosciente del valore e dell'importanza di questo numero. Anche in Nazionale indosso la numero 9. Spero di essere degno di questo numero".

Sui club europei che preferisce: "Mi piacciono Real e United ma non sono tifoso".

Sugli ex serbi che hanno lasciato Firenze in estate: "Non li conosco bene ma spero di legare con i balcanici attuali della Fiorentina".

Su altri club interessati a lui: "Ci sono state molte offerte da altre parti d'Europa ma la Fiorentina rappresentava la migliore opportunità. Io ho solo 19 anni devo dimostrare quanto valgo"

Sui suoi obiettivi: "Voglio adeguarmi il prima prima possibile alla città e alla squadra".

Sulle potenzialità della Fiorentina: "L'obiettivo è essere al vertice della Serie A, qui ci sono delle stelle e la società è ambiziosa". 

Su Montella: "Ho avuto ottime impressioni da lui, spero di poter fare un buon lavoro".

Su Gomez: "Lui è già un campione affermato, io devo crescere molto".