IACHINI, Domani Kouamé sarà dei nostri. Il Parma...

04.07.2020 16:34 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: violachannel.tv
© foto di Giacomo Morini
IACHINI, Domani Kouamé sarà dei nostri. Il Parma...

Il tecnico viola Beppe Iachini ha così commentato a violachannel.tv la trasferta che attende la Fiorentina domani contro il Parma.

Tanti tiri in porta senza però finalizzare?
"Purtroppo abbiamo questo dato, abbiamo tirato in porta 44 volte, 33 dentro l'area avversaria ma abbiamo avuto sfortuna. Anche domenica potevamo aprire noi la partita con il gol e questo ha inciso sul piano del percorso. Dispiace perché avevamo migliorato la fase conclusiva. Ora guardiamo avanti, dobbiamo prepararci per una squadra con giocatori di ottima qualità e con uno stesso allenatore da più anni".

C'è grande voglia di ripartire con cattiveria?
"Abbiamo messo dentro l'ultima partita qualche errorino e l'abbiamo pagato a caro prezzo. Però continuiamo a spingere, gli episodi determinano i giudizi e i numeri ci dicono che stiamo costruendo ma dobbiamo essere più bravi nella fase realizzazione. Poi giocando ogni tre giorni dobbiamo valutare bene i recuperi, qualcuno è uscito dalle sfide con qualche contusione. Magari qualche errore capita per la stanchezza".

Torna Kouamé tra i convocati: è una buona notizia.
"Ha avuto un infortunio importante, però adesso lo portiamo con noi anche per farlo stare con la squadra. Vedremo se strada facendo ci sarà modo di dargli qualche possibilità. Già che rientri con il gruppo è una notizia positiva, è un ragazzo che ha qualità importanti".

Come si affronta questo Parma?
"Dovremo fare una partita perfetta sotto l'aspetto tattico senza rinunciare ad attaccare. Quando affronti certi giocatori non devi lasciare spazio o situazioni che possono esaltare le loro caratteristiche".

Servono punti per la classifica?
"Dobbiamo guardare il nostro lavoro, sapevamo che la ripresa così avrebbe lasciato qualche incognita. Ci auguravamo di poter ripartire facendo dei punti in più, e li meritavamo. Però non li abbiamo portati a casa quindi dobbiamo continuare a insistere, abbiamo bisogno che tutti diano una mano. Giocando ogni tre giorni, ripeto, forsz fresche diventano fondamentali per portare avanti il nostro percorso".