FOSCHI, Normali le voci ma priorità è salvezza

24.02.2021 14:13 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Radio Bruno Toscana
FOSCHI, Normali le voci ma priorità è salvezza
FirenzeViola.it

L'ex direttore sportivo di Cesena, Torino e Palermo tra le altre, Rino Foschi, ha parlato del momento della Fiorentina. Ecco le sue parole: "Non è facile per un dirigente pensare al presente e programmare il futuro? E' diffiicle anche perché ora ci sono tante figure nel calcio e fai fatica a tenere nascoste le cose. Sarri lo stimo troppo per essere obiettivo, però so che deve rinunciare a tanti soldi e la vedo difficile, anche se Commisso non fa un problema di soldi eh. La Fiorentina ora sta ritrovando una classifica buona e quindi bisogna fare meno chiacchiere e non bisogna fare drammi per gli errori. Senza pubblico purtroppo si parla solo sui giornali o da casa. Prandelli però è una persona seria e credibile e può ottenere la salvezza che è l'obiettivo di questa stagione. Per il futuro è normale che si parli di nuovi allenatori, ma tutto a discapito della Fiorentina ora. D'altronde anche io dove ho lavorato ho fatto anno per anno e a gennaio sapevo se venivo riconfermato. A Torino ho fatto il contratto per due anno ma quando ho visto che le cose non andavano mi sono dimesso come a Verona o Genoa lasciando anche dei soldi. Nella Fiorentina per come sono andate le cose si chiederanno come ripartire, se confermare le persone per migliorarsi. Io leggo tutto, vedo ad esempio cosa succede a Napoli... Ognuno ora tira l'acqua al suo mulino ma i tifosi non devono pensare al futuro, devono pensarci i dirigenti. Questo non impedisce di lavorare per il futuro, se non sono confermati quei dirigenti si parla con una terza persona. A Firenze sono sempre stato affezionata, in questo momento però so che Commisso sa cosa fare anche se ha perso un po' di tempo per altre cose e ci sono state delle difficoltà ma state tranquilli che la Fiorentina si salverà di sicuro, conta questo ora".