BACCONI, Castro ricorda Conte. Iachini sottostimato

27.05.2020 14:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Radio Bruno Toscana
BACCONI, Castro ricorda Conte. Iachini sottostimato

L’esperto di tattica Adriano Bacconi (attuale Digital Strategy Consultant di Infront Italy) ha parlato della situazione legata all’idea di calcio della Fiorentina in vista della ripresa del campionato. Ecco le sue parole: “La convivenza di Ribery e Chiesa in campo? Innanzi tutto voglio capire in che condizioni si ripresenterà il francese in campo dopo tanti mesi di inattività unita ai postumi dall’infortunio. Ribery può trovare spazio in un modulo anche più tradizionale: in un 3-5-2 può fare la seconda punta mentre Chiesa dovrebbe fare o l’esterno oppure una mezz’ala offensiva. I turni con cui si confronterà la Fiorentina fin da subito saranno decisivi, visto che per i viola c’è una salvezza da conquistare. Bisogna capire come i giocatori saranno gestiti perché gli imprevisti saranno all’ordine del giorno. Castrovilli come Borja Valero? Lo spagnolo nei suoi anni in viola mi faceva impazzire per la sua intelligenza tattica ma era un giocatore molto più orizzontale di Castrovilli, che è più verticale: il barese ha la sua intelligenza nell’aggredire l’aria di rigore. Castrovilli mi ricorda un Antonio Conte giovane, oppure il primo Marchisio. Iachini? E' un allenatore sottostimato ma che ha sempre lasciato il segno nelle piazze in cui è stato: spesso parlo coi tifosi del Brescia e tutti mi dicono che è sempre stato un tecnico concreto, efficiace. Magari non spettacolare ma in grado di portare a casa il risultato necessario”.