ALVINI, Un rivale “speciale” per la prima al Franchi

13.08.2022 14:30 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: La Repubblica
ALVINI, Un rivale “speciale” per la prima al Franchi
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La prima in Serie A al Franchi, contro la Fiorentina, nella sua Toscana. La sfida di domenica pomeriggio per Massimiliano Alvini avrà un sapore speciale. La chiusura di un percorso iniziato tanti anni fa quando decise di lasciare il suo lavoro da rappresentante di suole per dedicarsi a tempo pieno al ruolo di mister. Contrada Ferruzza,squadra di amatori, Signa e Quarrata nei dilettanti, la scalata col Tuttocuoio fino ai professionisti, Reggiana, Perugia in B e infine Cremonese in A sono le tappe di un cammino vissuto sempre in crescendo: «ll debutto al Franchi, in Toscana, nella mia terra, sarà sicuramente un momento unico. La Fiorentina rappresenta anche il “me bambino”, la mia crescita, poiché da piccolo andavo con gli amici a vedere le partite dei viola eAntognoni”, ha detto a Dazn.Ma non sarà una prima volta in assoluto: nel settembre 2020 con la Reggiana Alvini affrontò la Fiorentina di Iachini in amichevole, perdendo 5- 1, ma mostrando un calcio con un’impronta chiara. E questo sarà il suo motto a partire da domenica: squadra definita, in grado di giocarsela con tutti senza aver paura di nessuno. Il tecnico di Fucecchio del gruppo che ha centrato una storica promozione ha perso Fagioli, Okoli e Gaetano, ha conservato Zanimacchia e dal mercato ha visto arrivare come Dessers, capocannoniere in Conference League con il Feyenoord, Ascacibar, Vasquez, Chiriches, Okereke e Radu. La squadra è ancora in rodaggio, i nuovi acquisti dovranno inserirsi ma l’identità dal ritiro è chiara: 3- 4- 1- 2 come modulo e qualche ex come Gondo e Di Carmine pronti a dare battaglia.