EURO 2008, Italia-Francia derby d'Europa

17.06.2008 02:23 di Stefano Borgi  articolo letto 932 volte
Fonte: Stefano Borgi per FV

Su Italia – Francia, in programma stasera a Zurigo, sono stati spesi titoli di ogni genere. E’ stato definito il derby d’Europa, qualcuno lo considera più importante della recente finale mondiale, addirittura il ct francese Domenech, con una certa enfasi, lo sente come il suo “piccolo derby” personale. Sicuramente il match tra azzurri e galletti vale l’accesso ai quarti dell’Europeo 2008 e ci conforta lo score complessivo degli scontri diretti: Italia e Francia si affrontano per la 36° volta e gli azzurri conducono con 17 vittorie, 10 pareggi e 8 sconfitte.

 

La “prima” fra le due squadre risale al 1910, e fu un 6-2 per l’Italia nel battesimo assoluto della nostra nazionale in partite ufficiali. Negli anni a seguire le due squadre si sono incontrate spesso con risultati a volte roboanti come il 9-4 del gennaio 1920 piuttosto che il 7-0 del marzo 1925. Italia – Francia è poi, confronto da grandi competizioni. Il primo in tal senso fu disputato a Parigi il 3 luglio del ‘38, si giocava per i quarti di finale della Coppa del Mondo, e gli azzurri si imposero per 3-1 con una doppietta di Piola. L’Italia vincerà quella coppa, ma passeranno 40 anni prima che Italia e Francia si ritrovino di fronte ancora in un mondiale. E’ il 2 giugno 1978, lo stadio è quello argentino di Mar del Plata, e saranno Rossi e Zaccarelli a ribaltare il fulmineo vantaggio francese con questa che sarà anche l’ultima vittoria azzurra contro i blues transalpini ottenuta nei tempi regolamentari. Un digiuno, quindi, che dura da ben 30 anni, fatto di amarezze e delusioni come l’ottavo di finale di Messico 86’, il quarto di finale del mondiale francese 98’, perduto ai calci di rigore, e la finale europea di Rotterdam, del 2 luglio 2000, decisa dal Golden gol di Trezeguet. Finalmente il 12 luglio 2006, a Berlino, si interrompe il nefasto incantesimo e si consuma la vendetta con gli azzurri di Lippi che si laureano campioni del mondo battendo a loro volta i cugini francesi ai calci di rigore.

 

E chiudiamo con un ricordo ed un augurio: l’ultima sconfitta dell’Italia contro la Francia è stato un 3-1 datato 6 settembre 2006, e il gol azzurro fu realizzato da un certo Alberto Gilardino, e poi, permetteteci per una volta di tifare contro Adrian Mutu, novello figliol prodigo, che Firenze ha comunque perdonato ed è pronta a riaccogliere per un’altra grande stagione colorata di viola.