VENTURA A FV: "BELOTTI HA SCELTO LA SQUADRA MIGLIORE. ITALIANO È LA NOVITÀ DEL NOSTRO CALCIO"

01.03.2024 10:30 di Ludovico Mauro Twitter:    vedi letture
VENTURA A FV: "BELOTTI HA SCELTO LA SQUADRA MIGLIORE. ITALIANO È LA NOVITÀ DEL NOSTRO CALCIO"
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Giampiero Ventura a Radio FirenzeViola

"È una partita delicata. Per il Torino, che se non dovesse centrarla dovrà abdicare qualsiasi sogno, e per la Fiorentina, che in caso di vittoria può rimanere protagonista. È un’altra squadra che qualche punto l’ha perso malamente, ma è vicina all’Europa che conta. La gara di domani non è decisiva ma è decisamente una partita spartiacque. Il Toro perché viene da due sconfitte, e un’altra sarebbe dura da sopportare, la Fiorentina ha due risultati su tre". Inquadra così il mach di domani sera tra Torino e Fiorentina, in esclusiva a FirenzeViola.it, l'ex ct della nazionale e tecnico granata Gian Piero Ventura. Che nei trascorsi sulla panchina dei piemontesi ha allenato anche Andrea Belotti, oggi centravanti della squadra di Italiano.

"Anche perché con l’arrivo di Belotti la Fiorentina ha fatto un ottimo investimento - prosegue Ventura -. È reduce da due annate non buone a Roma, ma vedo che ha la voglia di riprendersi la titolarità in Serie A e lo spazio in nazionale. L’arrivo di Belotti ha rinforzato la Fiorentina, se sta bene è un attaccante importante".

Proprio là volevamo arrivare. Lei conosce bene il Gallo, l’ha avuto proprio a Torino. La scelta di Firenze a suo parere è stata giusta?
"Sì, aveva bisogno di una squadra competitiva e che credesse in lui. La Fiorentina aveva bisogno delle sue caratteristiche, da Nzola obiettivamente ci si aspettava di più. Necessitava di un giocatore là davanti, ha preso un palo, un rigore, sta cominciando a far pesare le proprie caratteristiche e la propria mentalità. Belotti nell’ultimo biennio era un po’ sparito dai riflettori, ma ha delle potenzialità importantissime. A Torino era l’anima della squadra, credo che la Fiorentina abbia fatto un ottimo investimento e che Belotti abbia scelto la squadra più adatta a lui per rilanciarsi".

Quindi lo vede adatto nel calcio di Italiano.
"Italiano ormai ci ha abituato a fare campionati sopra le righe, fare due finali è qualcosa di importante. È chiaro che poi vanno vinte, ma intanto bisogna arrivarci. Quest’anno la Fiorentina ha avuto alti e bassi, ha perso giocatori per un periodo che erano assolutamente importanti, ma si sta riprendendo. Italiano è una delle novità del nostro calcio assieme a Thiago Motta e Palladino, stanno proponendo un calcio bello. Contano i risultati, ma sono tre allenatori che attraverso il gioco dimostrano di avere squadre impregnate di concetti, idee. Complimenti a loro".