ULIVIERI A FV, SIMEONE SBAGLIÒ: NON SI VA CONTRO I TIFOSI

08.11.2019 13:00 di Dimitri Conti Twitter:    Vedi letture
ULIVIERI A FV, SIMEONE SBAGLIÒ: NON SI VA CONTRO I TIFOSI

"In Sardegna si sta bene. Quando ci ho lavorato io sono state due annate difficilissime, situazioni complicate... Ma anche un gran bel vivere". Parola di Renzo Ulivieri, decano degli allenatori nonché presidente dell'associazione di categoria a tutela dei tecnici, in passato - per due volte - allenatore del Cagliari ma anche delle giovanili della Fiorentina, con cui vinse un Torneo di Viareggio nel '78. Noi di FirenzeViola.it l'abbiamo sentito in esclusiva, provando ad approfondire i temi legati all'incontro di domenica a pranzo tra le due formazioni.

Come la vede questa Fiorentina, mister?
"Si sta strutturando: è cominciato un nuovo corso, e mi sembra che sia stata intrapresa la strada giusta, dopo un inizio ovviamente difficile, fatto di arresti e difficoltà. Tante. Ma adesso mi sembra che sia stato trovato il modulo di gioco più giusto per questa squadra".

E il Cagliari?
"La squadra è forte, ed ha un allenatore quadrato. Negli anni Maran è diventato un tecnico importante...".

Può essere vista, Montella contro Maran, come una sfida tra vecchia e nuova scuola?
"Non sono d'accordo perché Maran è sì esperto, viene dalla vecchia scuola, ma con il progredire è diventato un allenatore molto moderno".

Il Cagliari è in zona Europa. Può rimanerci?
"Stanno vivendo un momento di grande euforia, soprattutto dopo una vittoria così bella come quella a Bergamo. Per il momento è in Europa e penso anche che possa finire per restarci".

Infine le chiedo un giudizio su Simeone, uomo-copertina della partita.
"Sta bene, lo vedo che si è inserito nel modo giusto. Aveva bisogno di ritrovare lo stato d'animo migliore, mentre sul periodo a Firenze dico che è sbagliato andare contro i tifosi. Loro sono lì ed esercitano i diritti del tifoso, se c'è qualche recriminazione e qualcosa che non va, comunque finisce lì. E lui sbagliò".