TOSTO A RFV, Di Francesco l'ideale per la Fiorentina

07.02.2024 10:53 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
TOSTO A RFV, Di Francesco l'ideale per la Fiorentina
FirenzeViola.it

Vittorio Tosto a Radio FirenzeViola

Nella mattinata di Radio FirenzeViola parola a. L'ex difensore tra le altre di Fiorentina ed Empoli Vittorio Tosto ha analizzato così la situazione in casa viola: "In questo momento la Fiorentina sta provando ad alzare le ambizioni. Ha aumentato il proprio budget nella gestione della societaria per far sì che la squadra possa vincere un premio. L'anno scorso c'è andata vicina e se raggiungi questi livelli è normale volersi migliorare. C'è un allenatore ambizioso, un ottimo staff e quindi il percorso è tracciato. Adesso sta facendo male ma credo che questo sia solo un passaggio buio. Il mercato non ha dato forse quello che serviva, anche se ha preso un ottimo attaccante come Belotti. La Fiorentina per me può rientrare tranquillamente in tutte le posizioni dal quarto al settimo posto.

Da ex compagno di Eusebio Di Francesco ai tempi di Piacenza, Tosto ha parlato così del tecnico del Frosinone: "Eusebio Di Francesco lo conosco bene. Ho giocato tanto con lui, io ero terzino di fascia, lui mezzala dalla mia parte. Aveva un modo di vedere gioco e condurre i ritmi davvero da grande giocatore, mi ha fatto diventare un calciatore migliore. E questo modo di vedere il calcio l'ha riportato a Frosinone, dove ha costruito un gioiellino, facendo rendere al meglio tanti giocatori, penso su tutti a Mazzitelli. Poi ha anche un grande giocatore come Soulé".

E sulla possibilità di vedere Di Francesco sulla panchina della Fiorentina ha detto: "Galileo una volta disse 'tanto tuonò che piovve'. So che è stato molto vicino a venire a Firenze, che era interessato e che fu invitato in città per una bistecca, poi non se ne fece nulla. Ma ce lo vedrei bene, anche perché in estate cambieranno tante panchine, penso quasi tutte tranne quelle di Atalanta e Inter, e quindi per lui ci potrebbe essere una chiamata da una squadra che ambisce all'Europa. Se la merita per come è riuscito a rialzarsi dopo un momento difficile: solo i grandi uomini lo fanno".

CLICCA QUI PER IL PODCAST INTEGRALE