ROBBIATI A FV: "ITALIANO PUÒ SVOLTARE. TERREI CALLEJON"

22.07.2021 15:00 di Dimitri Conti Twitter:    vedi letture
ROBBIATI A FV: "ITALIANO PUÒ SVOLTARE. TERREI CALLEJON"
© foto di Federico De Luca

La Fiorentina cambia pelle con Vincenzo Italiano al timone. Sono giorni di grande lavoro e curiosità nell'ambiente viola e, per capire come la pensa un illustre rappresentante dell'ambiente viola, abbiamo contattato in esclusiva l'ex attaccante Anselmo Robbiati per un parere sul nuovo tecnico: "Sarà il tempo a dire se è quello giusto, allo Spezia ha dimostrato di essere un allenatore con ottime capacità e conoscenze. Vedremo in una piazza con più pressioni se riuscirà ad ottenere gli stessi risultati di La Spezia. Sicuramente è giovane, a me piace come allenatore. Nell'era Commisso per ora non ci sono stati risultati e continuità di gioco. Italiano ha idee diverse dagli ultimi tecnici, abbiamo visto già ad esempio la difesa a quattro. A livello motivazionale può essere importante per i giocatori trovare nuovi metodi. Spero ci sia la svolta per questo gruppo".

Di Vlahovic che ne sarà?
"Fossi in lui rimarrei a Firenze e cercherei di confermarmi sui livelli della stagione passata. Se poi dopo un paio d'anni non c'è il miglioramento, allora sì che puoi andare a cercarti nuove soddisfazioni".

Crede sarà l'anno di Sottil? Prematuro pensarlo erede di Chiesa?
"I paragoni lasciano il tempo che trovano, ognuno ha le proprie qualità. La svolta deve esserci in tutto il gruppo, non solo in Sottil. Senz'altro l'anno a Cagliari l'ha fatto crescere. Lui come Vlahovic dovranno dimostrare, la forza di un giocatore è mettersi in discussione ogni settimana e replicare quanto fatto l'anno scorso. Non possiamo vedere a Firenze una squadra sempre in lotta nella zona retrocessione. Si vorrebbe vedere una crescita".

Callejon lo terrebbe?
"Sicuramente il modulo lo aiuterà, nel 3-5-2 dello scorso anno era molto difficile posizionarlo. Ora magari con un allenatore nuovo potrebbe ritrovare le giuste motivazioni e fare bene. Io un giocatore del genere, con esperienza e capacità di vivere nella pressione, lo terrei. Può essere utile anche nel dare i consigli giusti ai giovani. Poi l'allenatore farà le sue valutazioni".

Cosa manca a questa rosa?
"Per me i giocatori nella Fiorentina ci sono, migliorare si può sempre. Lo scorso anno pensavo che il centrocampo fosse tra i più forti, poi invece la stagione è stata completamente negativa. Nel complesso è una buona squadra, si può e si deve pretendere di più dalle capacità di questo gruppo".