RANIERI A FV, INFORTUNIO? STO RECUPERANDO. TIFOSI RESTATE A CASA. DUSAN MI HA DETTO...

19.03.2020 20:00 di Giulio Falciai   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RANIERI A FV, INFORTUNIO? STO RECUPERANDO. TIFOSI RESTATE A CASA. DUSAN MI HA DETTO...

Durante il mercato di gennaio Luca Ranieri, dopo sei mesi discreti in maglia viola, ha deciso di lasciare Firenze per cercare di ritagliarsi più spazio in Serie B, all’Ascoli. Purtroppo, però, all’esordio con la formazione marchigiana, il classe ‘99 si è infortunato al malleolo costringendolo a terminare anzitempo la stagione. La redazione di FirenzeViola.it ha deciso di contattarlo per saperne di più sulla sua situazione attuale. 

Come sta? Come va l’infortunio?
“Io sto bene, sono chiuso in caso e rispetto le regole. Per quanto riguarda l’infortunio sto cercando di recuperare il prima possibile. Ormai è già un mese e mezzo che mi sono operato. Prima che arrivasse il virus stavo svolgendo un lavoro personalizzato con il fisioterapista ma ora, con il covid-19, devo fare tutto a casa da solo. Non è un problema perché ho tutta l’attrezzatura necessaria”.

Ad Ascoli aveva trovato subito spazio.
“Sì ho sentito subito la fiducia del mister e infatti mi ha fatto giocare titolare fin da subito. La prima partita era andata anche bene vincendo 3-0 poi è arrivato questo brutto infortunio è tutto si è interrotto”.

Come giudica la sua prima esperienza in maglia viola?
“I miei primi sei mesi a Firenze penso che siano andati abbastanza bene. Io le mie carte me le sono giocare poi per via del poco spazio ho deciso di andare a giocare in prestito altrove alla ricerca di maggiore minutaggio”.

C’è qualcuno con cui ha legato particolarmente in squadra? 
“Beh oltre a Sottil, che lo conosco ormai da tanti anni e per me è come un fratello, con Lirola, Pulgar e Vlahovic”.

Dusan non sta sicuramente passando uno dei suoi momenti migliori...
“Vlahovic l’ho sentito pochi giorni fa. Mi ha detto che sta bene e che tornerà più forte di prima. Gli faccio un grande in bocca al lupo”.

Ha un messaggio da lanciare ai tifosi viola in questo momento difficile?
“Sì ma non solo ai tifosi della Fiorentina ma a tutta Italia. È importantissimo restare a casa e dobbiamo farlo. Sono sicuro che poi col tempo tornerà tutto alla normalità”.

Dove predilige stare in difesa?
“Io durante tutto il periodo delle giovanili ho giocato sempre terzino. Ora gioco anche centrale sia a tre che a quattro. Non ho più un ruolo preciso, mi basta giocare in difesa”.