PIEROZZI A FV, Viola ha due grandi terzini. Il lavoro con Italiano mi sta servendo a Reggio

04.11.2022 16:23 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: Vieri Donatini
PIEROZZI A FV, Viola ha due grandi terzini. Il lavoro con Italiano mi sta servendo a Reggio
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Niccolò Pierozzi, terzino della Reggina in prestito dalla Fiorentina, ha parlato così a Firenzeviola.it: "Qui a Reggio Calabria sta andando bene, abbiamo avuto un inizio tosto ma la squadra è forte e ci sono le basi per continuare a fare bene. In estate c'erano vari interessamenti ma con la società ed il mio procuratore abbiamo scelto la Reggina, era d'accordo soprattutto la Fiorentina a mandarmi da un allenatore come Inzaghi che mi sta facendo crescere. Si è rivelata la scelta giusta, è un progetto importante con una società solida. La B è un campionato completamente diverso rispetto alla C, il ritmo è altissimo ma avendo una squadra forte con gente pronta è più facile adattarsi. Sono fiducioso".

Come descriverebbe Inzaghi?
"La mentalità è la stessa che aveva da calciatore. Ci porta a non mollare mai e ci sta facendo crescere come squadra. Dobbiamo seguirlo e fare sempre meglio in campionato".

Il nuovo ruolo da terzino?
"Sono stato spostato un po' più indietro ma fa parte della mia crescita e me l'aspettavo. Ero abituato a fare il quinto stando di più in attacco e anche da terzino resto di spinta, mi piace dare supporto alla manovra offensiva. Il lavoro da fare è ancora tanto ma spero di continuare a migliorare giorno dopo giorno".

L'estate con Italiano?
"Il mister non lo conoscevo quindi è stato un periodo di adattamento che mi è servito molto per capire tante cose. Mi è servito anche per la stagione che sto facendo qui a Reggio: è stato un bel periodo e me lo ritrovo ora".

Guarda a Venuti e Dodo per il suo ruolo?
"La Fiorentina ha due grandi terzini e può star tranquilla. Dodo mi piace molto, ha caratteristiche diverse dalle mie però io penso a crescere, poi vedremo".

Chi l'ha colpita a Moena?
"Se devo sceglierne due dico Nico Gonzalez per la sua velocità e dribbling. Mi ha impressionato. Poi la solidità di Igor che non sbaglia mai una scelta in impostazione".

A chi si ispira?
"Uno dei miei giocatori preferiti è Spinazzola. Mi piace Theo anche se è a sinistra... Uno guarda a tutti e poi pensa a migliorare se stesso".