PASQUALIN A FV, MERCATO RIDIMENSIONATO. PER CHIESA DIFFICILI OFFERTE DI UN TEMPO

11.06.2020 20:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
PASQUALIN A FV, MERCATO RIDIMENSIONATO. PER CHIESA DIFFICILI OFFERTE DI UN TEMPO

"Mercato breve? Sarà la sessione del baratto, con poco contante. Il colpo lo ha fatto l'Inter con Icardi ed anche per Chiesa può esserci solo una big europea anche se sarà difficile che arrivino le offerte di un tempo". A dirlo a Firenzeviola.it è l'esperto di mercato Claudio Pasqualin, in Toscana per un lungo giro sulle strade della granfondo e dell'Eroica.

Pasqualin, domani riparte la serie A con la Coppa Italia, la convince il calcio dei protocolli e delle porte chiuse? "Credo che le porte chiuse sia un male necessario, con la pandemia che c'è stata. Per quanto riguarda i protocolli secondo me è sbagliato applicare la quarantena a tutta la squadra in caso di un giocatore positivo. Credo sia meglio fare come in Bundesliga dove, a parte il giocatore positivo che viene isolato, vengono fatti i tamponi a tutti gli altri e in caso di negatività possono tornare in campo. Credo comunque che sia ancora allo studio questo tipo di soluzione".

Se il campionato dovesse fermarsi è d'accordo con il piano B dei playoff e playout? "Speriamo di non doverli verificare perché sarebbe una soluzione di ripiego ma sempre meglio dell'algoritmo che invece non mi convince per niente. Ma capisco che una alternativa bisognava darla".

La Lega A non era d'accordo e rivendica indipendenza dalla Federazione, lei che ne pensa? "Penso che alcuni club perseguivano interessi di bottega e credo che sia complicato ipotizzare una super Lega stile Premier, indipendente dalla Federazione. Ma magari ne torneranno a parlare e chissà che qualche presidente non riesca a trascinare tutti gli altri... ma la vedo difficile. Credo anzi che Gravina abbia fatto bene e si è imposto in maniera leonina".

Che mercato sarà quello dell'estate 2020? "Sara un mercato senza contante, in cui girerà poco contante e i club ricorreranno al baratto. Gli operatori di mercato cercheranno di tenere su questa sessione ma certo le valutazioni ora sono diverse. Il colpo lo ha fatto l'Inter cedendo Icardi anche se a 50 invece che a 70 e così potrà fare più mercato".

Anche Chiesa è destinato all'estero? "Difficile arrivino le offerte di un tempo e con Commisso difficile che valga il giochetto di accordarsi con il giocatore. Credo però che la decisione Chiesa e Commisso la prenderanno insieme ma se si muove sara solo per una big anche se le cifre sono ridimensionate".

Iachini dovrà guadagnarsi il posto sul campo, per lei è un profilo da squadra con ambizioni europee? "È normale che un allenatore debba guadagnarsi la conferma sul campo, d'altronde ha 12 partite a disposizione e la permanenza nel calcio è condizionata dai risultati. Ma per me Iachini merita la Fiorentina, è un buon allenatore e gran lavoratore che non potrà che far bene se la Fiorentina alza le sue ambizioni"