ORRICO A RFV: "SU MERCATO ALLENATORE IMPOTENTE, NZOLA ALA DESTRA IDEA CHE NON HA RIPAGATO. LE COLPE..."

03.02.2024 19:45 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ORRICO A RFV: "SU MERCATO ALLENATORE IMPOTENTE, NZOLA ALA DESTRA IDEA CHE NON HA RIPAGATO. LE COLPE..."
FirenzeViola.it

Corrado Orrico a Radio FirenzeViola

Il tecnico Corrado Orrico è intervenuto a Radio Firenzeviola durante "Viola Week end" per parlare del momento della Fiorentina, a partire dal mercato: "L'allenatore deve fare di necessità virtù, non ci sono soluzioni, la volontà della società sul mercato prevale. L'allenatore non ha potere di intervenire".

Nzola ala destra messaggio alla società? "Io ho fiducia in Italiano e non credo abbia fatto un'idea così cervellotiva. A volte gli allenatori sognano delle situazioni che poi il campo boccia brutalmente, ma quest'anno non ha certo strabiliato".

Parole di Biraghi? "Sono il segno della mancanza di protezione della società all'allenatore. Se la squadra dimostra insufficienze disciplinari vuol dire che la società non dà la forza di evitare questi casi. Mi pare che, da 3-4 anni che sono qui, mi sembra vadano oltre le idee dell'allenatore e non gli danno forza perciò alcuni giocatori possono alzare la cresta. Ma per tornare ai problemi di campo ad Italiano c'è da dire che mi ricorda Zeman, che si occupava solo dell'attacco ma a volte prendeva delle sonore briscole perché non curava troppo la fase difensiva. Dopo l'Inter sembrava avesse aggiustato qualcosa in tal senso, perché quando sei in vantaggio se continui ad attaccare con tanti uomini e a volte anche il difensore argentino prendi contropiedi perché gli avversari se gli fai dei regali li portano a casa. Mi sembra strano che non pensi a difendere quel vantaggio che spesso trova"

Di chi è la colpa? "La catena di valori, se è interrotta è negativa per la squadra. L'allenatore non ha il potere di imporre l'acquisto dell'esterno del Genoa perché ti dicono che costa troppo e allora deve pensare a quelli che ha". 

Finito il suo tempo a Firenze? "Spero di no, bastano delle correzioni. Anche io avevo delle fissazioni ma bisogna saperle correggere per essere completi. Italiano è bravissimo all'80%. Ma ci sta che poi siccome ci sono dei dirigenti 'sapientoni' poi paghi lui"