MANDORLINI A FV, Buon lavoro di Pioli. In coppa...

19.03.2019 20:55 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Luciana Magistrato
© foto di Chiara Biondini
MANDORLINI A FV, Buon lavoro di Pioli. In coppa...

L'allenatore Andrea Mandorlini ha parlato in esclusiva a FirenzeViola.it direttamente dal premio La Clessidra a Sansepolcro, in provincia di Arezzo: "Sono orgoglioso ed onorato di essere qui, ci sono tanti personaggi con tante storie. Non è calcio giocato ma conta anche questo. Futuro? Ho due anni di contratto a Cremona, una situazione che non pensavo mai. Ho una percentuale alta di vittorie in B ma è stata fatta questa scelta. C'è tempo per aggiornarsi e guardare partite. Attriti Pioli-Fiorentina? Mi è sembrato strano ma come diceva il Trap nel calcio succede tutto e il contrario di tutto. Stefano ha fatto un buon lavoro con una squadra giovane, anche se a Firenze le aspettative sono alte. Non so se il materiale tecnico era all'altezza ma ha raggiunto una semifinale di Coppa Italia e resta un'opportunità aperta. Ci sono altre squadre, anche più importanti, che non ce l'hanno. Credo sia stata una buona stagione per lui e la Fiorentina. Semifinale di ritorno di Coppa a Bergamo? Sembrava una partita stregata quella dell'andata, poi si è rimessa in piedi. Ha le possibilità per battere l'Atalanta: sarà difficile, in bilico, ma sono due squadre che hanno tanti gol nelle caratteristiche dei loro attaccanti. Conta però passare il turno, auguro a entrambe di dare il meglio anche se una sola andrà avanti. Sarà una partita tirata. Simeone? Ora è arrivato Muriel, sai... Comunque ha fatto 5 gol. Anche anno scorso ha avuto problemi, poi si è sbloccato ed è arrivato a 14 gol. Comunque è generoso e giovane e gli va dato tempo. Non gli puoi dire niente perché mette tutto quello che ha. Chiaro che poi a volte sei poco lucido sotto porta... La Fiorentina ha tanti giocatori bravi. Lui, Chiesa e Muriel potrebbero giocare insieme, gli auguro comunque tutto il meglio. Riscatto di Muriel? Non si scopre ora, e da gennaio ha avuto una continuità importante. Valuto la qualità del giocatore, e non i costi dell'operazione, dicendo che è di grandissimo livello".