HÜBNER A FV, VIOLA, SEI DA E.L. BALO ALLA BAGGIO. SU TONALI...

14.10.2019 13:30 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
HÜBNER A FV, VIOLA, SEI DA E.L. BALO ALLA BAGGIO.  SU TONALI...

Inizierà oggi la marcia di avvicinamento della Fiorentina verso la partita di lunedì sera al Rigamonti, un appuntamento dove la formazione di Vincenzo Montella andrà alla ricerca del quarto successo consecutivo in attesa di conoscere la reale entità dell'infortunio di Federico Chiesa. L'avversario, tuttavia, sarà il più sorprendente della Serie A, visto che i viola si troveranno davanti la rivelazione Brescia, squadra che proporrà in campo due tra gli obiettivi più chiacchierati dell'estate viola sul mercato, ovvero Balotelli e Tonali: "Non sono un mago, quindi non posso dire quello che sarà il risultato finale della sfida. Sono però certo che assisteremo tutti a una bella partita" racconta in esclusiva a Firenzeviola.it l'ex attaccante dei biancazzurri Dario Hubner: "Fiorentina e Brescia lotteranno per obiettivi diversi in questo campionato eppure dalla sua la squadra di Corini ha un vantaggio: ha un tecnico molto preparato e una fluidità di gioco collaudata. Penso che potrà salvarsi senza patemi".

E che campionato si prospetta a suo avviso per la Fiorentina?
"Le ultime giornate hanno raccontato che i viola si sono assestati a ridosso della zona europea, nonostante un avvio difficile. Penso pertanto che i viola lotteranno fino alla fine per l'Europa League. Ci sono poche squadre che giocano bene come la Fiorentina".

E' riduttivo dire che Brescia-Fiorentina sarà solo Balotelli contro Ribery?
"Sì perché i talenti in campo sono molti di più: entrambi però per le rispettive squadre svolgono la stessa funzione. Devono portare qualità, devono essere la ciliegina sulla torta della squadra. Spero che Balotelli possa essere il nuovo Baggio di Brescia, anche se davanti a sé ha ancota tanti anni di carriera".

I viola incroceranno di nuovo Tonali, che è stato corteggiato a lungo in estate...
"Sandro ha fatto bene a restare a Brescia: le qualità che aveva erano già esplose in B lo scorso anno ma adesso le sta riconfermando tutte. Questa stagione probabilmente sarà l'ultima con la maglia del Brescia ma sarà decisiva per permettergli di fare il salto di qualità decisivo".

E' ancora un obiettivo "aggredibile" per i viola oppure può già volare più in alto?
"Solo questa stagione potrà dirlo: se confermerà nelle prossime 31 partite quello che ha fatto vedere fino ad ora, credo che possa essere più un prospetto per Juventus e Inter".