FIRICANO A FV, VIOLA PIACEVOLE COL BENFICA. CHIESA È FELICE

25.07.2019 20:00 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
FIRICANO A FV, VIOLA PIACEVOLE COL BENFICA. CHIESA È FELICE

La Fiorentina ha ufficialmente concluso la sua International Champions Cup perdendo 2-1, in zona Cesarini, contro il Benfica. Aldo Firicano, ex difensore gigliato, era la seconda voce in telecronaca: FirenzeViola.it l'ha pertanto contattato in esclusiva per tornare sulla sfida coi portoghesi.

Firicano, che Fiorentina ha visto contro il Benfica? 
"Premettendo che quella scesa in campo alla Red Bull Arena non credo sarà la formazione che Montella schiererà a settembre, mi è parsa una Fiorentina piacevole. Chiaro che la prossima stagione vedremo almeno 4-5 titolari diversi, anche considerato il ritorno di Pezzella, ma la sfida contro il Benfica è servita per conoscere meglio la rosa e i ragazzi come Sottil e Baez che sono tornati a Firenze per mettersi in mostra. Personalmente, però, non sono per dare tanto peso a certe partite: lasciano il tempo che trovano".

A proposito di giovani, Vlahovic è stato protagonista con la rete del momentaneo pareggio. A lei piace?
"Sì, è un ragazzo che è cresciuto molto. Ha migliorato la tecnica e anche i movimenti, oltre ad aver preso un palo. In questo momento mi pare l'attaccante viola più ispirato".

Mentre chi a suo avviso è da considerare tra i flop della sfida? L'errore di Benassi grida ad esempio vendetta...
"Beh lui è uno dei titolari dello scorso anno che, al pari dei vari Biraghi e Milenkovic, è lontano dalla forma migliore. Oltretutto il centrocampo ultimamente è stato un po' inventato: ieri c'erano Cristoforo e Castrovilli assieme a Benassi, i quali non penso saranno più di valide alternative in campionato. Ma credo che in generale tutto ruoti attorno a Chiesa..."

Visto che l'ha citato: ieri il classe '97 è parso sereno, può essere un segnale?
"Sì assolutamente, è segnale che il ragazzo non sta soffrendo la situazione. Ha ventuno anni, gioca a calcio in una squadra come la Fiorentina, ha richieste da società importanti, e quindi non credo possa essere preoccupato. E' contento, ha voglia di giocare. Al di là della sua vicenda personale, non penso che il ragazzo abbia problemi a giocare a Firenze".