DE NICOLA A FV, Guberti non rinnoverà con l'Ascoli

24.12.2007 16:35 di  Raffaella Bon   vedi letture

Pare che Stefano Guberti possa essere uno dei prossimi obbiettivi della Fiorentina. L'affare saltò l'estate scorsa, quando l'Ascoli ha deciso di non privarsi del giocatore, considerato elemento fondamentale per la squadra. A Firenzeviola.it è intervenuto il procuratore dell'esterno bianconero, Claudio De Nicola.
Quale è l'attuale situazione contrattuale del calciatore?
“Il contratto di Stefano con l'Ascoli scade il 30 giugno 2009, ed abbiamo già comunicato alla società che non intendiamo rinnovare il contratto”.
Come mai allora si parla di rinnovo con l’Ascoli?
"Per noi il contratto scade a giugno 2009. La notizia del rinnovo è arrivata da qualcuno che è male informato".
Benigni chiede 5 milioni, ce lo conferma?
"Mi sembra una richiesta molto importante, visto che il giocatore gioca in serie B. Buon per lui se è talmente bravo da trovare una squadra che glieli dà. Di certo c'è che l’ultima parola spetta al giocatore, il quale deve gradire la futura destinazione".
Quali offerte ci sono per adesso?
"Come sappiamo tutti c’è un’offerta della Fiorentina, l' unica ufficiale, c’è un forte interessamento del Parma e nelle ultime ore c’è stato un sondaggio anche da parte del Torino, con Massimo Taibi che ha "sponsorizzato" sui giornali di oggi il giocatore al Presidente Cairo... Insomma, qualcosa si muove. Si parla anche di club all’estero".
Tra cui il Manchester?
"Confermo, l'interesse ormai va avanti da un anno. Già per la gara Ascoli-Milan dello scorso anno c'era in tribuna il fratello di Ferguson che rimase molto colpito da Stefano, il quale fece una grande partita segnando un gol e procurandosi un rigore".
Firenze come destinazione sarebbe gradita?
"Sicuramente, è uno scenario che ci inorgoglisce e che può rivelarsi importante per la carriera di Stefano: però aspettiamo, lasciamo lavorare Corvino e speriamo che tutte le parti trovino la propria soddisfazione.

Quando si parla di "progetto", l’associazione alla Fiorentina è immediata: dire di no al Viola sarebbe come di dire di no alla Roma, al Milan o all’Inter. Non si può non essere felici di una grande".
Cosa non ha funzionato quest’estate, come mai la trattativa è saltata?
"Quest’estate la Fiorentina si era presentata con un offerta ufficiale di 3,5 milioni di euro, ma l’Ascoli non l’ha accettata, ritenendola troppo bassa. Era, secondo me, da accettare di corsa, anche considerando che è stato pagato solo 200mila euro... Una plusvalenza di 18 volte".
Qual è il valore del ragazzo a suo parere e quale la richiesta dell’Ascoli?
"Guberti è un ragazzo promettente che già nell’immediato sta dimostrando tanto: l’offerta ufficiale ricevuta dalla Fiorentina la scorsa estate mi sembrava addirittura alta. Una cosa è certa noi accetteremo solo una cessione a titolo definitivo, nessuna comproprietà".
Guberti potrebbe arrivare a Firenze a gennaio?
"Ho sentito Corvino per farci gli auguri di Natale, ma non mi ha detto niente. Con l’Ascoli c’è un accordo verbale per rivedersi a gennaio. Se la Fiorentina è interessata al giocatore dovrà vedersi con la società bianconera. So solo che sul giocatore ci sono tante altre squadre, quindi se la priorità della Fiorentina è Guberti, spero si veda presto con il Presidente Benigni. Spero che abbia cambiato idea e sia disposto a cedere l'intero cartellino, magari trattenendo il giocatore in prestito fino a giugno. Benigni non credo che se ne privi a gennaio, visto tra l'altro il legame del giocatore con i tifosi".