BRESSAN A FV: "NON PENSO CHE LO SPOGLIATOIO RISENTIRÀ DEL CASO VLAHOVIC"

07.10.2021 16:30 di Riccardo Barlacchi Twitter:    vedi letture
BRESSAN A FV: "NON PENSO CHE LO SPOGLIATOIO RISENTIRÀ DEL CASO VLAHOVIC"
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Il caso Vlahovic ha scatenato molteplici reazioni a Firenze e non solo. Tra le più grandi preoccupazioni che filtrano dal mondo Fiorentina, ci sono le conseguenze che questo avvenimento potrebbe portare nello spogliatoio. Per parlare di questo aspetto in particolare, FirenzeViola.it ha intervistato in esclusiva Mauro Bressan, tra le altre cose doppio ex di Venezia e Fiorentina, prossima gara di campionato. Ecco che cosa ha detto i nostri microfoni l'autore dell'indimenticabile gol in maglia viola in Champions League contro il Barcellona:

Bressan, questa Fiorentina entusiasma a prescindere dai risultati...
"Il gioco della Fiorentina è divertente e si nota un gran cambiamento di mentalità. È una squadra che vuol far la partita ed è in fiducia, cosciente dei propri mezzi. L’anno scorso i ragazzi erano depressi, poi Italiano ha portato un cambio di mentalità e i risultati si vedono. Le gare sono belle, anche se con le grandi si può perdere. L’importante è andare in campo per giocare la gara”.

Come reagisce un compagno di squadra a un caso come quello di Vlahovic?
“Ragionando da uomo di spogliatoio, se fossi un compagno, quello che lui combina a livello contrattuale non mi interesserebbe e non mi riguarderebbe neanche. Io vorrei solo vederlo dare il 100% in campo per la squadra e sia affidabile come sempre. Io quindi non sarei tanto preoccupato, casomai lo possono essere i tifosi e il presidente”.

E l’allenatore si preoccupa, o no?
“Penso che Italiano dovrà fare qualche parola con Vlahovic per capire la situazione. Non sarà un periodo buono, con tutte le polemiche che verranno fuori. Fossi in lui, mi assicurerei che vada a mille. Metterlo in tribuna a gennaio, come spesso sento, è una considerazione che deve fare la società, che sotto questo aspetto potrebbe dare dei suggerimenti al tecnico. Se il ragazzo dovesse essere in difficoltà, potrebbe cambiare lo scenario, ma non penso che il mister cercherà nuove soluzioni”.

A livello collettivo, lo spogliatoio può risentirne?
“Non penso avrà delle ripercussioni. Tutti sperano che resti, perché la squadra è più forte. Ma questa storia dipenderà da come il giocatore affronterà mentalmente la situazione. Sta a lui metabolizzare il tutto e rimanere il giocatore che è sempre stato. È importante che non si faccia condizionare dagli eventi esterni”.

A questo punto la Fiorentina può continuare a puntare in alto?
“Mi auguro che possa lottare per essere a ridosso delle sette sorelle. Può avere le capacità e le possibilità. Ovviamente questa “bega” di Vlahovic può compromettere la situazione. Potrebbero esserci tante variabili, tra cui anche la cessione a gennaio. La questione del serbo può influire sul cammino della Fiorentina”.