UNA DIFESA DA RICOSTRUIRE

09.07.2019 10:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
UNA DIFESA DA RICOSTRUIRE

Una difesa da rifare. E' questa la sensazione. Finora in realtà è partito solo un terzino destro, Vincent Laurini, che ha trovato una società pronta a fargli tre anni di contratto nonostante l'età (30 anni) così da portarlo ad un'età in cui decidere se continuare o smettere in tutta tranquillità. La fiducia è sempre importante. C'è poi la possibile e sempre più probabile partenza di Vitor Hugo. Ci sono due offerte per il brasiliano, quella del Leganes e quella del Besiktas. Il difensore avrebbe già dato un sì di massima al club turco che giocherebbe in Europa: con i viola Hugo non è riuscito a centrare la vetrina europea e proprio questo farebbe pendere l'ago della bilancia a favore del Besiktas. C'è poi l'incognita Pezzella. A fine stagione i rapporti con la Fiorentina erano al minimo tanto da far pensare ad un addio certo (aveva preso posizione nella querelle Pioli-club) ma con il cambio di proprietà qualcosa potrebbe essere cambiato nei pensieri dell'argentino, assorbito fino a qualche giorno fa dalla Copa America. Anche su Milenkovic il vento è un po' cambiato perché da possibile plusvalenza da impacchettare e spedire a Manchester potrebbe essere diventato un altro punto fermo della difesa. Anche perché al centro resterebbe solo Ceccherini e a destra, con la partenza di Laurini, la fascia resterebbe scoperta anche se Montella proverà a valutare la crescita di Lorenzo venuti e resta calda la pista che porterebbe Lirola dal Sassuolo a Firenze. Certo è che quello neroverde è un mercato caro ma la fiducia di avere il giocatore rimane alta. Infine a sinistra le certezze sono altrettanto poche: Hancko non è sicuro di restare a meno che Montella non lo rivaluti del tutto (non lo ha mai impiegato nell'ultimo scorcio di campionato) e su Biraghi resta un punto interrogativo. Prima dell'infortunio patito in Nazionale alcuni club esteri lo seguivano, ma ora il pensiero del giocatore è quello di recuperare e d'altronde non è una sua prerogativa lasciare la Fiorentina. A sinistra resta da valutare il rientrante Ranieri: gavetta e Mondiale Under 20 qualche chance gliela danno.