UN BIS NON RICHIESTO

29.06.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
UN BIS NON RICHIESTO

Se in classifica la Fiorentina non corre, almeno lo fa in campo più degli avversari. In questa prima porzione di campionato ripreso i viola hanno raccolto un solo punto e tre palloni in fondo alla rete, ma nemmeno le altre riescono a tenere un ritmo che possa preoccupare. Questo per dire che un altro turno sfila via senza che i viola scivolino ulteriormente, praticamente tutte hanno frenato alle spalle della squadra di Iachini. Il Genoa che pareggia a Brescia, Udinese e Sampdoria battute da Atalanta e Bologna, infine il Lecce che già la Juve aveva regolato venerdì sera. 

E può essere anche questo un fattore dal quale ripartire dopo l'amarissima serata dell'Olimpico. Le reazioni arrivate a caldo e a freddo testimoniano quanto la società non sia rimasta indifferente al trattamento arbitrale ricevuto, tanto più in una stagione in cui non erano mancate le polemiche legate al VAR. Qualche mese dopo le discussioni per quanto avvenne a Torino con la Juve Commisso ha dovuto ribadire gli stessi concetti di quei giorni, come e quando verrà preso in considerazione è storia da scrivere. 

Di certo è anche su questo fronte che il presidente deve misurarsi all'alba di un suo secondo anno che già si preannuncia complicato. Dalla chiusura di questa stagione all'avvio della prossima sono ancora molti i fattori da considerare, tecnico incluso a giudicare dall'andamento degli ultimi 180 minuti. Se qualcosa all'Olimpico non ha funzionato al meglio trattasi anche dei cambi dell'allenatore, un po' come del resto era accaduto nella gara interna col Brescia