TRE PER UNO. UN BALLOTTAGGIO CHE ODORA DI MERCATO

16.09.2020 10:30 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
TRE PER UNO. UN BALLOTTAGGIO CHE ODORA DI MERCATO

Con la presenza ieri al centro sportivo degli agenti di Patrick Cutrone è tornata d'attualità la questione attaccanti in casa Fiorentina. Rocco Commisso si è affrettato a confermare quanto detto da Pradè in conferenza stampa: la squadra va bene così com'è, vediamo se ci saranno delle occasioni. Parole sentite a lungo a Firenze ma che lasciano spazio perché possa accadere praticamente di tutto.

Il primo banco di prova per l'attacco attualmente a disposizione di Iachini sarà già sabato contro il Torino, dove saranno in tre a giocarsi una maglia da titolare accanto a Ribery: Kouamé, Cutrone e Vlahovic. Il primo è nettamente in vantaggio, gli altri due di rincorsa stanno provando a mettere in difficoltà Iachini, il quale però pare intenzionato a confermare l'attacco visto in campo con la Reggiana.

Una situazione emblematica di un reparto offensivo nel quale a lungo andare rischiano di essere più gli scontenti dei contenti. Perché per un giovane come Vlahovic giocare a spizzichi e bocconi può non essere la soluzione migliore, così come per Cutrone è difficile pensare un'altra stagione da riserva. Le possibilità di mandare il primo in prestito, o concludere il prestito per il secondo con il Wolverhampton, ci sono: ora starà al campo dire se la Fiorentina ha bisogno dei due attaccanti e viceversa.