TRA SERENITÀ E PRIME MOSSE DI MERCATO

10.05.2014 10:30 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
TRA SERENITÀ E PRIME MOSSE DI MERCATO
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Una ventata di sereno dopo 72 ore di alta tensione. Sono bastate un paio di telefonate, entrambe con Mario Cognigni come mittente, per riequilibrare l'ambiente viola scosso dagli ultimi risultati sportivi e da alcune dichiarazioni poco chiare. Punto primo: il rinnovo di Pradè. Il ds viola ha già raggiunto l'accordo con la Fiorentina e resterà un altro anno (la firma sul contratto è già avvenuta e verrà ratificata nel corso del CdA in programma nella settimana successiva alla sfida col Torino) assieme ad Eduardo Macia (per il quale però, obiettivamente, il futuro non era mai stato in discussione). Punto secondo: rassicurazioni sul mercato da parte della dirigenza a Vincenzo Montella. L'aeroplanino si era più di una volta esposto nelle ultime settimane, chiedendo a più riprese certezze sul futuro tecnico della sua squadra ed innesti di spessore a partire dalla prossima stagione. Voci che, fino a pochi giorni fa, erano cadute nel vuoto, nell'oblìo del silenzio, ma che - pare - sono state raccolte dalla dirigenza viola, che ha garantito al suo tecnico investimenti per potenziare la rosa a sua disposizione.

La linea tracciata è chiara, si ripartirà dal 4-3-1-2 che così bene (ultime due gare escluse) ha fatto in questa ultima parte di stagione e con ogni probabilità il sacrificio che verrà attuato sul mercato sarà quello di Juan Guillermo Cuadrado. Il colombiano è definitivamente espolso, sta già facendo gola a tante big d'Europa (Barcellona in primis) e nel modulo che Montella intende attuare, con i rientri al 100% di Rossi e Gomez, difficilmente potrebbe trovare posto se non come terzino (ruolo che peraltro ha limitato e non poco il classe '88 nelle poche apparizioni in cui si è cimentato in quella posizione). Meglio, dunque, far cassa col suo cartellino (da capire ancora se la Fiorentina insisterà più di tanto con l'Udinese per riscattare l'altro 50% o provvederà piuttosto a concordare la cifra della cessione, riscuotendone la metà) ed investire il ricavato in altri ruoli. I terzini, senza dubbio, ed un centrale di difesa di larga esperienza europea. Ma prima c'è un mondiale di cui Cuadrado sarà senza dubbio protagonista. E che potrebbe aiutare e non poco ad alzare l'eventuale asta per il viola.