SENZA PAROLE (DI CALCIO)

14.05.2021 13:30 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
SENZA PAROLE (DI CALCIO)
FirenzeViola.it

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha parlato per circa due ore dalla sala stampa dell'Artemio Franchi, ma dopo due ore di ascolto è difficile esprimere un commento alle sue parole. Semplicemente perché della stagione in corso e di quella che verrà ha parlato pochissimo. Ha preferito attaccare i giornalisti, rei di aver portato la Fiorentina sull'orlo della Serie B. Come se in campo ci fossero i giornalisti, come se le decisioni sui cambi di allenatori (dettate anche dalla pressione della piazza) o come se i calciatori stessi fossero stati scelti dai giornalisti. 

A margine Commisso ha poi ritenuto opportuno riferirsi a colleghi che non erano presenti (collegati) mentre ad altri ha negato sia di porre domande sia di replicare alle accuse che aveva rivolto loro. 

Come redazione di Firenzeviola.it, pur non essendo chiamati in causa in modo esplicito, ci sentiamo di dover esporre con forza la nostra solidarietà a coloro che non hanno potuto semplicemente fare il proprio lavoro. Inoltre, ringraziamo quei colleghi che hanno avuto la forza e la lucidità per rispondere alle accuse difendendo il proprio giornale o i colleghi anche di altre testate. 

Incommentabile il resto, visto che ad una città che attendeva con ansia un rilancio in vista della prossima stagione è stata proposta la messa in vendita del club ma solo in mano ai "fiorentini ricchi". Avremmo preferito approfondire il futuro della squadra, dell'allenatore, dello stadio, del Viola Park. Ma ogni risposta è stata utilizzata per attaccare una categoria, unica responsabile di una stagione pessima. Ci sfugge l’intento alla radice di una strategia comunicativa del genere, peraltro rimasta più o meno la stessa dopo un anno a questa parte e svariati incontri che avrebbero dovuto essere “chiarificatori”, ma non possiamo far altro che prendere atto e sperare presto di tornare a parlare di calcio (e possibilmente di traguardi migliori di una salvezza a due giornate dal termine).

La redazione di Firenzeviola.it