ROCCO E IL MESSAGGIO AL COMUNE: "FAST, FAST, FAST"

16.06.2019 19:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
ROCCO E IL MESSAGGIO AL COMUNE: "FAST, FAST, FAST"

Nel discorso di auto presentazione che Rocco Commisso ha tenuto davanti ai soci del Viola Club New York, è passato in secondo piano l'ennesimo messaggio che in pochi giorni il nuovo proprietario della Fiorentina ha voluto mandare all'amministrazione comunale di Firenze e in special modo al sindaco Dario Nardella. Il tycoon di Gioiosa Ionica ha tessuto le lodi del primo cittadino fiorentino sottolineando il modo in cui lo ha accolto in città, ma poco dopo ha definito un'altra volta come si autodefinisce nel campo degli affari: "Fast, fast, fast". 

"Nessuno prima di noi era riuscito a chiudere un affare di questa portata in sole due settimane, ora mi aspetto che come siamo andati veloci noi, anche il comune possa esserlo altrettanto". Ovviamente, a cosa faccia riferimento Mr. Rocco è difficile da capire dopo così pochi giorni e grazie alla politica "no news" nelle dichiarazioni ufficiali, ma torna con le strategie che il proprietario medita di portare avanti riguardo alle infrastrutture del club. Un "training ground" all'altezza di grandi obiettivi, il discorso sul nuovo stadio o il rifacimento del Franchi. Tante possibilità che coinvolgono anche l'amministrazione e che Commisso spera di poter risolvere in modo celere: "Perché ho 69 anni e voglio fare alla svelta". 

Solo nelle prossime settimane e dopo i prossimi incontri faccia a faccia col sindaco, potremo capire quali saranno i progetti che il numero uno viola, ma è chiaro una volta in più quanto conti per Rocco andare veloce. La speranza è che questa velocità possa essere quanto mai funzionale per grandi obiettivi, ma anche che il Comune recepisca la volontà della nuova proprietà di cambiare passo. Rocco 'n' roll, Fiorentina.