PULGAR, Il play di movimento pronto al salto

16.08.2019 08:00 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
PULGAR, Il play di movimento pronto al salto

Erick Pulgar, nato ad Antofagasta il 15 gennaio 1994, comincia la propria carriera tra le fila del Deportes Antofagasta, club della sua città. Dove - peraltro - dopo l'ultima Copa America disputata in Brasile con il suo Cile gli è stato dedicato un murale, con lui che alza la Copa America Centenario (45^ edizione vinta nel 2016 proprio dal Cile) e in basso la frase: "Se puoi sognarlo, puoi realizzarlo". Un messaggio per i ragazzi in cerca di un futuro nel pallone.

Dopo una parentesi nell'Universidad Catolica, Pulgar viene portato in Italia nel 2015 da un'ormai vecchia conoscenza gigliata, Pantaleo Corvino, allora direttore sportivo del Bologna. In rossoblù, il giocatore ha modo di fare esperienza in Serie A mettendo in mostra la sua buona predisposizione all'impostazione ma anche al movimento, che lo differenzia dal suo idolo Pizarro di cui ha preso il numero 7. A Firenze, Pulgar è pronto a spiccare definitivamente il volo.