GLI SPONSOR DI BALO

14.08.2019 00:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
GLI SPONSOR DI BALO

Mario Balotelli continua a essere uno dei nomi accostati alla Fiorentina e nonostante il blitz odierno del Flamengo per provare a convincerlo, il fatto che lui non abbia ancora rotto gli indugi e scelto la via del Brasile, fa capire che tutto è in ballo. Il suo nome da settimane divide Firenze e allo stesso tempo "divide" anche le anime della nuova società viola. Nessuna polemica ci mancherebbe, semplici scambi di visione che lasciano la porta aperta a un giocatore che nell'anno dell'Europeo sogna di rilanciarsi in Italia. 

Il tecnico Vincenzo Montella ha già dato il via libera al suo eventuale ingaggio confermandolo anche in pubblico, ma se ancora non è arrivata l'accelerata giusta è solo perché non tutti sono convinti che portarlo al Franchi possa essere la scelta giusta, soprattutto considerando il costo della sua firma. Uno sponsor è senza dubbio Joe Barone, che nell'ultima intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport caldeggiò proprio il suo nome come potenziale punta del futuro gigliato, facendo però sempre riferimento al salario altissimo dell'assistito di Mino Raiola. Ogni giorno che passa però, anche le richieste altissime del suo procuratore si abbassano in nome della voglia dell'attaccante di tornare a giocare e questo è un altro punto a favore per chi lo vorrebbe in riva all'Arno. Tra l'altro, giusto ieri, giorno del suo compleanno, ha ricevuto un messaggio di auguri che pare un assist per vederlo alla Fiorentina: Boateng, suo grande amico, gli ha trasmesso tutto il suo affetto oltre a "chiamarlo" indirettamente alla corte di Montella. 

Dall'altra parte però, il ds Daniele Pradè non è convinto fino in fondo dell'operazione. Preferirebbe Llorente, affidabile a 360° ma recentemente avvicinato dal Napoli, club che può offrirgli la Champions anche se non da protagonista assoluto. Non che Pradè non stimi il calciatore, anzi, ma facendo i conti con i costi e con i rischi, preferirebbe provare a trovare altro. Commisso chiede a gran voce giocatori in odore di Nazionale azzurra ed è per questo che anche lo stesso direttore, non ha mai scartato a priori il suo nome.

Col Flamengo in Europa per provare a stringere, la soluzione del futuro di Balotelli è ormai alle porte e la Fiorentina è comunque piazzata nel caso in cui si dovesse decidere di mettersi d'accordo intorno al suo nome. La piazza è graditissima all'ex Marsiglia, ma trattare con le richieste milionarie (anche per l'intermediazione) di Raiola, non è uno scherzo.

LEGGI ANCHE: CACCIA ALLA PUNTA: L'ULTIMA IDEA È BALOTELLI