DALLE CANARIE A FIRENZE: PEDRO SI PREPARA PER I VIOLA

12.11.2019 19:15 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
DALLE CANARIE A FIRENZE: PEDRO SI PREPARA PER I VIOLA

Pedro ha già cerchiato di rosso la data di giovedì, il 14 novembre. Sarà allora che per le 19:30 alle Canarie, nell'ambito del Torneo di Tenerife che coinvolge le migliori Nazionali Under-23, l'attaccante della Fiorentina potrà rivedere il campo con buona probabilità già dal primo minuto. L'avversario di turno sarà gli Stati Uniti, mentre nell'altra semifinale si affronteranno Argentina e Cile, con la finale della mini-competizione in programma domenica 17. Un'occasione ghiotta per il numero nove viola, che dopo aver incamerato i primi minuti in prima squadra nella parte finale del match contro il Parma adesso punta a tornare a Firenze con maggiori chance di trovare spazio. La condizione fisica dell'ex Fluminense è migliorata in modo significativo nel corso delle ultime settimane, grazie soprattutto alle prestazioni in Primavera e alle sedute sempre più complete che ha portato avanti al centro sportivo con la prima squadra.

Le ultime tre settimane sono state un'escalation positiva, anche e soprattutto all'interno delle gerarchie offensive di Vincenzo Montella: il 21 ottobre è arrivata la prima convocazione dell'allenatore per la partita di Brescia, mentre il 3 novembre lo speaker del Franchi ha scandito il suo nome al momento del cambio con Boateng: non da scolpire sul marmo il rendimento in quei dieci minuti confusi, passati alla ricerca di una vittoria che non sarebbe mai arrivata. I numeri che riporta WyScout raccontano che Pedro in quei 600 secondi ha fatto 9 azioni totali (solo tre delle quali riuscite), ha vinto appena due duelli su cinque con il diretto avversario e ha perso tre palloni, uno dei quali nella propria metà campo. Un po' troppo poco per incidere anche se allora gli schemi erano già tutti saltati. Il sul ritorno a Firenze prima del previsto (e senza volo transoceanico di mezzo) è comunque una nota positiva, visto che da martedì il classe '97 sarà già a disposizione di Montella a potrà iniziare a lavorare con fiducia verso una nuova chiamata a gara in corso. Magari già il 24 novembre a Verona.