BADELJ RIPORTA LUCIDITÀ, SOTTIL SHOWMAN. BOA E LIROLA OK, MALE DRAGOWSKI

11.08.2019 23:02 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
BADELJ RIPORTA LUCIDITÀ, SOTTIL SHOWMAN. BOA E LIROLA OK, MALE DRAGOWSKI

DRAGOWSKI 5 Più ombre che luci. Poco tirato in ballo nel primo tempo, nella ripresa commette subito una papera provocando così il gol di Emre Mor. Più reattivo invece sul secondo tiro dello stesso Mor, un po' meno brillante in un'uscita al 20' sulla quale rimedia Lirola. Incomprensioni anche con Ranieri che gli toglie un pallone dalle mani.

LIROLA 6,5 L'impatto del terzino destro con il Franchi è molto positivo. Anche i tifosi apprezzano la sua sicurezza in difesa (rimedia anche su un pasticcio di Dragowski) che poi lo fa salire spesso e volentieri (anche perché Nagatomo non sembra impensierirlo), peccato che a metà del primo tempo Sottil non arrivi in tempo sul suo cross al centro. 

(33' st VENUTI sv)

BIRAGHI 6 Nel primo tempo si muove bene e fa un paio di cross niente male, nella ripresa rimedia subito qualche fischio con un tiro fuori misura che però lo carica. Il gioco infatti si fa più duro e il terzino per prendere le misure agli avversari non va per il sottile rimediando anche un giallo al 13'.

(33' st TERZIC 6,5 Ha molto merito nel gol di Simeone e fa una buona impressione)

RANIERI 6 Gioca centralmente e lo fa con personalità. Dei due centrali è sicuramente il più dinamico, riesce addirittura a creare un'occasione in attacco nel primo tempo, ed è lui ad incaricarsi di far partire l'azione dalla  retroguardia. 

MILENKOVIC 6 Tocca a lui guidare la difesa al posto di Pezzella anche se avere davanti Badelj è già un vantaggio. Commette poche sbavature ma una è letale perché su Emre Mor i due centrali non chiudono bene

(33' st PEZZELLA sv)

BADELJ 7 Bentornato! Con lui in campo già si nota che è un'altra Fiorentina. Infatti la capacità di far girare la palla mandandola al posto giusto e all'uomo giusto che è mancata nell'ultimo anno e la sua velocità di pensiero in mezzo al campo si sono fatte subito notare. Poco positivo però sul gol di Emre Mor nella ripresa, che gli ha tirato davanti agli occhi. Poi perde un po' il fiato.

(33' st ZURKOWSKI sv)

CASTROVILLI 6 Ha fatto bene entrambe le fasi, rientrando a coprire quando Lirola avanzava sulla fascia destra e giocando con una buona tecnica ed eleganza. L'ingresso di Emre Mor e di alcuni big della squadra turca crea però qualche problema al centrocampo visto che soprattutto il mancato viola (Corvino voleva portarlo a Firenze due estati fa) ha spaccato la partita

(33' st CRISTOFORO sv)

BOATENG 7.5 Suo il primo gol della Fiorentina al Franchi, anche se su rigore. Esordisce come centravanti in mezzo ai due baby Montiel e Sottil e i difensori possenti del Galatasaray si concentrano su di lui senza fargli sconti anche perché non disdegna le sportellate per recuperare palloni a centrocampo pur senza perdere lucidità sotto porta, anche se al 30' sbaglia una facile occasione. Uscendo nella ripresa si prende la standing ovation del suo nuovo pubblico.

(18' st VLAHOVIC 5.5 Sfortunato e poco lucido allo stesso tempo, dopo qualche minuto dal suo ingresso, quando ha avuto un paio di occasioni importanti sulle quali non ha saputo dare la zampata vincente mancando la porta di poco. Quando la trova è in fuorigioco)

SOTTIL 7.5 Un paio di tiri leggermente fuori misura all'inizio ma si capisce subito che è una spina nel fianco del Galatasaray. Nel finale di primo tempo si accende improvvisamente e prima guadagna un rigore costringendo al fallo Linnes poi mette lui stesso la firma sulle note. Nella ripresa manca l'occasione del 3-1 che avrebbe tolto qualche paura ai viola

(33' st SIMEONE 6,5 pronti via e dopo pochi minuti dall'ingresso Chiesa lo serve proprio davanti al portiere, posizione dalla quale non può sbagliare)

MONTIEL 6.5 Il primo pallone verso la porta avversaria è stato proprio il suo e durante la partita si è mosso bene. Suo l'assist che ha mandato Benassi in gol.

(33' st CHIESA 6,5 Subito prezioso con assist tra le linee che Simeone trasforma in gol)

BENASSI 6 Con Badelj e Castrovilli più a difesa, è il più libero negli inserimenti e in effetti ha un paio di occasioni d'oro che purtroppo sbaglia clamorosamente. Anche in difesa fa partire Luyndama ma poi è lui stesso a rimediare in angolo. Ma nella ripresa si riscatta e si prende la soddisfazione del gol, forse il più importante, proprio un minuto prima di uscire.

(17' st PULGAR 6 Per essere arrivato da un paio di giorni si è messo subito a disposizione cercando di svolgere al meglio il suo compito)